Cronaca

Nola – Lodo arbitrale Snie, il Comune ricorre

Vicenda Snie, l’ennesimo contenzioso per il Comune di Nola, l’ennesima richiesta milionaria vantata da una società privata. Una presunta situazione creditoria, così viene descritta nella relazione istruttoria, della proposta di delibera del 4 aprile, in merito alla notifica che la società Snie, il 12 dicembre del 2013, ha notificato all’ente. Una istanza di arbitrato per una cifra di un milione e 101mila euro, in rappresentanza del valore di riscatto degli impianti di pubblica illuminazione, di proprietà della società, e destinati ai servizi comunali. Per la rilevanza economica della controversia, il comune di Nola si oppose conferendo incarico legale. il 29 aprile dello scorso anno, il collegio arbitrale comunicò il deposito del Lodo, e la condivisione minima delle tesi difensive del comune, arrivando all’opposizione decisa il 4 aprile scorso, davanti alla Corte di Appello di Napoli.

Un contenzioso datato anni novanta, ma in parallelo esisterebbe un’altra vertenza riguardante le prestazioni eseguite da Snie fino al 2002 e non pagate dall’ente. Due controversie che sarebbero state oggetto di una trattativa generale durata oltre un decennio e mai approdata ad una soluzione.

Ci sarebbero state anche proposte transattive, nel tentativo di fissare una somma equa per la risoluzione bonaria, ma la distanza tra domanda e offerta non si è mai accorciata, arrivando all’ennesimo ricorso e all’attesa di un’ennesima sentenza.

In attesa il comune non paga, la Snie non stacca gli impianti, il contenzioso resta, i cittadini sperano che la vertenza si risolva, prima che su questa storia venga spenta definitivamente la luce.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close