Cronaca

Nola – Inchieste, assolti Barone e Di Leo

Inchieste al comune di Nola. Dipendenti, politici e imprenditori indagati dalla Procura di Nola, in 14 procedimenti giudiziari che vedono coinvolti 18 persone. Vicende di presunte irregolarità che avrebbero ipotizzato reati di abuso d’ufficio, atti contrari ai doveri di ufficio, mandati di pagamento emessi in favore di ditte non in regola con i contributi previdenziali. Coinvolto in gran parte dei procedimenti il vice segretario comunale e dirigente Santaniello. Tra gli indagati anche l’attuale presidente del Consiglio comunale Rino Barone, all’epoca dei fatti assessore alla pubblica istruzione. Era accusato di abuso d’ufficio in concorso per i lavori effettuati presso l’asilo nido comunale, mentre Antonio Mauro e l’imprenditore Antonio Mercogliano, risultavano coinvolti nell’appalto per la pulizia dei Regi Lagni.

Il Gup Sepe ha emesso le prime sentenze in merito agli indagati che avevano optato per il Rito abbreviato. Assoluzione per Barone e Di Leo, l’imprenditore Mercogliano sarebbe stato condannato ad 1 anno e 4 mesi. Per gli altri indagati, che avevano scelto il rito ordinario, il Gup ha deciso per il rinvio a giudizio. Dunque andranno tutti a processo, con la prima udienza fissata per il 26 settembre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto