Cronaca

Nola – Grave incidente sulla SS 7 Bis, 8 persone coinvolte, 5 in prognosi riservata – VIDEO

Una collisione devastante che ha coinvolto 3 autovetture ed 8 persone: queste le cifre dell’incidente avvenuto ieri sera a Nola, lungo la SS 7 Bis, sul ponte che unisce gli svincoli dell’Autostrada e delle strade statali alla cittadina bruniana.

Un impatto impressionante e violento che ha coinvolto due Fiat Punto ed una Lancia Ypsilon, autovetture che trasportavano soprattutto giovanissimi, tutti dell’area e provenienti da Avella, San Paolo Belsito, Sperone, Marigliano e Somma Vesuviana. Cinque degli otto coinvolti, un 20enne, un 21enne, ed un 24enne di Avella, uno di San Paolo Belsito ed un 21enne di Somma Vesuviana, sono attualmente ricoverati in prognosi riservata e distribuiti tra i nosocomi di Nola, Napoli Cardarelli e Napoli Loreto Mare; gli altri tre avrebbero riportato ferite di non grave entità.

I Carabinieri della Compagnia di Nola, agli ordini del Maggiore Michele Capurso, sono intervenuti subito sul luogo dell’incidente, che secondo le prime ricostruzioni sarebbe avvenuto tra prima e seconda serata, attorno alle 22.30, in un orario dove la viabilità è interessata dal viavai delle autovetture dei ragazzi della movida; presumibilmente, lo schianto sarebbe avvenuto frontalmente in un tentativo di sorpasso tra una delle due Punto e la Lancia Ypsilon, ma le dinamiche della collisione sono ancora tutte da accertarsi. I passanti, tra residenti ed automobilisti, hanno subito allertato le Forze dell’Ordine ed il 118; in seguito, con l’arrivo dell’Arma e dei sanitari, sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Nola, che hanno faticato a lungo per estrarre d’urgenza i ragazzi dalle lamiere. In un primo momento, i feriti gravi erano stati allocati presso gli ospedali più vicini tra Nola, Sarno e Acerra, ma l’aggravarsi delle condizioni degli stessi ha reso necessario il trasferimento di 4 di loro presso i nosocomi del capoluogo campano.

Di rito subito sono scattati gli esami tossicologici, onde accertare le responsabilità dei coinvolti, mentre continuano a lavorare i Carabinieri per ricostruire come sia realmente accaduto l’impatto, avvenuto in una zona che non è più semplice periferia e tratto a scorrimento veloce, ma che è diventata negli ultimi anni una vera e propria arteria urbana, non solo per la viabilità dell’intero bacino del nolano-mariglianese-baianese, ma anche e soprattutto per l’apertura di molte attività commerciali; un traffico crescente che ha reso necessario per il Comune di Nola, competente per il tratto viario in questione, l’installazione di luminarie aggiuntive nei punti di maggiore criticità, prodigandosi nei mesi scorsi per migliorare la visibilità del tratto stradale in questione. Una soluzione che, purtroppo, non è bastata in questa circostanza.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close