Cronaca

Nola – Giunta, rimodulate le deleghe

Giunta Biancardi a Nola. Dopo la nomina di Lucianna Napolitano Bruscino ad assessore ai Servizi sociali e Politiche giovanili, il sindaco ha provveduto a rimodulare le deleghe, rimettendo ordine negli incarichi assegnati ai vari membri dell’esecutivo. Il sindaco ha tenuto per se le deleghe all’urbanistica, alle finanze e programmazione economica, il patrimonio, le partecipate e i trasporti. Al vice sindaco Enzo De Lucia i lavori pubblici, l’edilizia scolastica e cimiteriale; ad Antonio Manzi la polizia municipale; a Luciano Parisi l’Ambiente e il Verde pubblico; a Michele Cutolo il Commercio e l’Annona, a Carmela De Stefano lo Sport, le Pari Opportunità e i Rapporti con le Associazioni; a Cinzia Trichese i Beni culturali, la Pubblica Istruzione, il Decoro e l’Arredo Urbano e il Personale. Un lungo elenco di nomi e deleghe per un esecutivo che a far data dal 25 ottobre è rientrato nei parametri di legge, con l’ottemperanza della 56/2014 in merito alla rappresentanza di genere. Per il sindaco Biancardi, avvocato da sempre, la gestione di deleghe importanti rappresenta un impegno che va oltre il semplice incarico di sindaco. Con l’uscita di scena di Roberto De Luca, assessore al bilancio fino alla revoca commissariale, adesso bisognerà lavorare duramente per produrre il prossimo assestamento di bilancio, entro il 30 novembre, dove saranno inserite le eventuali modifiche e le integrazioni al bilancio di previsione approvato in aprile. In questo un valido aiuto potrà arrivare da un ex della giunta Biancardi, Antonio Russo, che dal 27 novembre 2015, con decreto sindacale 87, fa parte dell’ufficio di staff del sindaco, per una collaborazione professionale esterna a titolo gratuito.

Dunque un impegno per la città al di là dei ruoli e delle mansioni che per anni lo hanno impegnato come assessore. Un esempio di attaccamento alla politica cittadina a supporto dell’amministrazione; un’azione di tutoraggio per il sindaco Biancardi, con Russo parte integrante attiva. Anche l’urbanistica è una delega in forza al primo cittadino che si dimostra poliedrico e multifunzionale. Anche qui crediamo sia fondamentale il supporto degli uffici e di esperti di settore, con le questioni aperte del PUC e della riqualificazione dell’ex caserma Principe Amedeo.

Adesso che il cerchio degli assessori è stato composto, bisognerà garantire una programmazione forte per il rilancio della città, e sopratutto trasmettere alla gente la  sensazione che un esecutivo esiste, che è presente, e che sarà anche capace di programmare, indirizzare, realizzare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto