VN Cultura

Nola – Gigli, revoche e diffide sulla Festa 2014

Revoche minacciate e diffide inviate; il cammino della Festa dei Gigli 2014 si contraddistingue per ricorsi e mancate presentazioni delle fideiussioni.

La Fondazione, dopo aver ricevuto due ricorsi contro l’assegnazione del Giglio dell’Ortolano, è stata costretta a riesaminare la pratica chiedendo all’Inps gli estratti contributivi dei firmatario. Da una prima verifica sembrerebbe che quanto contestato corrisponda a verità; ora la famiglia Napolitano ha venti giorni di tempo per produrre memoria difensiva in merito alla contestazione, e ad inizio settembre il Cda valuterà per le eventuale revoca e la nuova assegnazione, così come è stato imposto atto di diffida con apertura di procedimento a carico dei maestri di festa del giglio del Bettoliere, Salumiere e Sarto, per la mancata presentazione della fidejussione. E’ stato imposto il periodo di dieci giorni per regolarizzare le pratica pena la decadenza dell’assegnazione.

Le nuove regole sembrano non essere state assorbite dai maestri sui quali ricade tutto l’onere e la responsabilità dell’organizzazione del giglio in tutte le sue componenti. E la presentazione della polizza fideiussoria di 30mila euro sarà determinante per la conferma della concessione della durata di un anno. Dote economica che sarà versata a titolo cautelativo, per eventuali violazioni dello statuto, e quindi disponibile per la copertura di eventuali sanzioni da applicare a carico del maestro inadempiente. Il termine del 15 luglio è stato rispettato da pochi. Infatti a eccezione della Barca e del Beccaio, hanno presentato la polizza l’Ortolano, il Panettiere, il Calzolaio e il Fabbro.

A settembre dunque si conoscerà l’assetto definitivo della festa 2014, quando si saranno risolte diffide e revoche.

Tags

Articoli correlati

Close
Close