EventiVN Cultura

Nola – Gigli 2019, arrivano le sanzioni per Salumiere e Panettiere

Squalifica di 5 anni per la Simpatia e di 2 anni per la Franzese, effetto domino sulle assegnazioni

Tanto tuonò che piovve: i lampi erano nell’aria già nell’immediato dopo-Festa, ma la pioggia è arrivata “ufficialmente” solo nelle ultime ore. Dopo l’interruzione anticipata delle rispettive processioni, i Gigli delle Corporazioni del Salumiere e del Panettiere sono stati sanzionati dalla Fondazione Festa dei Gigli, presieduta dal presidente Lorenzo Vecchione.

Una decisione drastica che già era possibile immaginare all’indomani del triste epilogo delle due processioni, con la Fondazione chiamata ad applicare il pugno duro nei confronti di un episodio mai verificatosi nella millenaria storia della Festa.

“Mancato completamento della Festa”: questa la ragione alla base delle sanzioni notificate nei giorni scorsi, con la Fondazione che ha applicato il previsto articolo 8 del Regolamento.

Multa di 4500 euro per i Maestri di Festa del Giglio del Salumiere, con sospensione di 5 anni per la paranza Simpatia, più lieve la sanzione per il Giglio del Panettiere, multato con 1000 euro e 2 anni di squalifica per la paranza Franzese.

Due sanzioni dal peso diverso perché di differente gravità le responsabilità attribuite ai Maestri di Festa dei due obelischi: secondo le ricostruzioni, il Giglio del Salumiere avrebbe avuto difficoltà palesi nel trasporto della macchina da festa già dalla domenica mattina, con i Maestri di Festa ed il capoparanza della Simpatia invitati a più riprese alla riflessione dalla Fondazione, che aveva proposto di non intraprendere la Processione pomeridiana qualora non fosse stata garantita la minima operatività della paranza; dagli addetti ai lavori della corporazione, però, sarebbero arrivate ampie rassicurazioni in tal senso.

Un contrattempo non prevedibile, invece, avrebbe imposto lo stop al Giglio del Panettiere: avendo rispettato perfettamente le scadenze della domenica mattina, i Maestri di Festa ed il capoparanza avrebbero registrato mancanze nell’organico della paranza solo a processione pomeridiana già intrapresa, un imprevisto subito comunicato alla Fondazione. Collaboratività e assunzione di responsabilità, fattori discriminati nell’irrogazione della sanzione per la “Franzese”, che avrebbe tra l’altro deciso spontaneamente di farsi da parte per la kermesse del prossimo anno, imponendosi da sola un periodo di stop.

Sanzioni che hanno originato un domino di incastri nell’organizzazione della Festa edizione 2020: con la comminazione della sanzione alla “Franzese”, il maestro di Festa Luigi Franzese ha comunicato alla Fondazione la sua rinuncia al Giglio del Panettiere, con il firmatario, Antonio Notaro, che da regolamento è diventato il nuovo Maestro di Festa.

Rinuncia totale invece per i maestri di Festa del Giglio del Sarto, dato inizialmente al Maestro di Festa Francesco Criscuolo e alla firmataria Teresa Morisco, con la Fondazione che ha provveduto allo scorrimento delle domande, assegnando così l’obelisco al nuovo Maestro di Festa, Cherubino Nappi, ed alla firmataria Annamaria Iovino.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close