VN Cultura

Nola – I festeggiamenti per il sigillo UNESCO vengono “premiati” con la manna

Nola ha festeggiato il riconoscimento Unesco, dopo l’elevazione a bene immateriale dell’umanità dei Gigli e delle altre macchie da festa a spalla di Palmi Calabro, Sassari e Viterbo. bandiere in processione, l’ingresso in Duomo, e la benedizione del vescovo Beniamino Depalma. Un momento profondo di preghiera e di riflessione per una comunità che deve aumentare le occasioni di confronto e condivisione, sull’esempio della Rete che ha funzionato ed ha conseguito l’ambito traguardo, inseguito per 8 lunghi anni.

Dal Vaticano il messaggio di Papa Francesco che ha salutato la comunità nolana, auspicando che il significativo evento, rafforzi nelle famiglie, nelle nuove generazioni e nei credenti la fede viva, ferma speranza e carità operosa, per essere testimoni privilegiati di speranza, e costruttori della civiltà dell’amore e della pace.

Intanto nella Cripta di San Felice, è ricomparsa la “manna” e il miracolo nel giorno dell’immacolata Concezione. Una grande quantità di liquido sacro ha riempito il recipiente posto nella nicchia. Un segno di festa e di fede che il Santo Felice, ha voluto regalare ai nolani, nel giorno dei festeggiamenti per il sigillo blu.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close