Cronaca

Nola – Donne e politica, quote rosa e la soluzione ancora da cercare

Nola, la giunta Biancardi e la donna mancante. Una questione rosa che mantiene ancora in uno stato di illegittimità l’esecutivo che non ha ancora ottemperato alla legge Delrio. Un esecutivo, che dopo il commissariamento da parte del Difensore Civico regionale, la nomina di un assessore donna attraverso un bando pubblico, la revoca immediata da parte del sindaco Biancardi, si ritrova al punto di partenza avendo sacrificato inutilmente Roberto De Luca sull’altare della superficialità.  Una giunta nata nel 2014 e obbligata al rispetto della legge 56, che nel tempo ha visto sempre consiglieri dimettersi per subentrare ad assessori dimissionari, pur conoscendo l’obbligo del rispetto della percentuale della rappresentanza di genere.

Adesso dopo la nomina e la revoca lampo di Marilena De Simone, le varie riunioni interpartitiche provano a ritrovare convergenza sul nome da proporre; potrebbe essere una donna direttamente collegata a De Luca, salvando un equilibrio interno a Forza Italia, oppure si potrebbe ipotizzare un rientro di De Luca come esterno, convincendo Parisi a lasciare il posto ad una quota rosa nominata dal gruppo della civica Uniti per il territorio, che in Consiglio conta quattro elementi.

Le operazioni di raccordo sono delicate ed un eventuale rottura con il gruppo di Parisi potrebbe ridurre ai numeri minimi la maggioranza consiliare, con forti rischi di tenuta futura.

Dunque una donna potrebbe mettere in crisi l’amministrazione Biancardi, che ha affrontato con leggerezza il problema che poteva essere risolto semplicemente rispettando quella percentuale di genere che ogni comune è un obbligo, senza escludere eventuali ricorsi al Tar dei soggetti direttamente coinvolti nella vicenda, che potrebbero impantanare ulteriormente la questione, ipotizzando un possibile nuovo commissariamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close