Politica

Nola – Comune, nuovo nucleo di valutazione cercasi

Dall’inchiesta in corso sull’operato dell’ufficio Ragioneria alla nomina di una commissione per la verifica degli atti contabili dell’ente e alla revisione della pianta organica da parte del segretario comunale, mirata a una nuova composizione degli uffici. Ora arriva il bando per la nomina dei componenti del nucleo di valutazione e controllo di gestione. Un organismo di vigilanza, sull’operato dei vari settori, a cui è riservato il compito di assegnare le premialità annuali di produttività, destinate ai caposettore e a cascata ai dipendenti.

Emolumenti da sempre concessi agli uffici per l’efficienza dimostrata nello svolgere le proprie mansioni, oltre ai progetti extra orario serviti a smaltire gli eccessivi carichi di lavoro in determinati periodi dell’anno.

Ma quali sono stati i parametri adottati dal nucleo di valutazione nel premiare i dipendenti? Alla luce degli ultimi fatti, che hanno spento la luce della legalità, viene da pensare che si sia valutato il totale del lavoro prodotto senza entrare nei dettagli dell’analisi contabile. Una macchina amministrativa efficiente, valutata con il massimo dei voti dai “valutatori”, pur coscienti delle difficoltà di cassa dovute anche alle restrizioni statali.

Tutti ligi al dovere in un Comune che, in base alle determine dirigenziali pubblicate on line, si è sempre contraddistinto per numerosi pagamenti di ore di straordinario, in particolare nel periodo tra ottobre e dicembre dello scorso anno quando, le casse in rosso e un errore tecnico, impedirono il pagamento degli stipendi per due mesi. Con gli impiegati in stato di agitazione, prima dello sblocco dei pagamenti e delle relative tredicesime. Gli uffici preposti, dal canto loro, non emisero i mandati per gli stipendi degli addetti alle pulizie, le cui buste paga, a ridosso delle festività natalizie, furono di soli 140 euro.

Per non parlare del comando vigili, delle difficoltà gestionali, del mancato pagamento dei leasing per l’affitto delle auto, per il mancato conseguimento degli obiettivi stabiliti in sede di bilancio di previsione; un’operatività puntualmente premiata.

Un cammino tortuoso e non certamente facile per i componenti del nucleo di valutazione, che oggi va ridefinito attraverso il bando emanato dal sindaco Biancardi. Si punta a una nuova composizione attraverso scelte dirette, in base all’accertamento delle capacità e delle competenze curriculari. Nomine fiduciarie della durata di tre anni, che saranno conferite, dopo la valutazione delle domande, che dovranno pervenire al Comune entro e non oltre il 22 settembre.

Tags
Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close