CittàCronacaNolaVN Notizie

Nola, Antenna Telefonia Mobile su struttura sanitaria

Lavori in corso dalle prime ore del mattino, si procede oltre le 15:00, tra le perplessità di chi ha assistito alle attività di montaggio che consegnano oggi, tra via San Francesco e via Seminario, un nuovo manufatto ben noto ai più, utile all’installazione di ripetitori per la telefonia mobile.

Se ne vedono tanti in giro, nelle aree periferiche della provincia, tra gli ultimi, non senza polemiche, quello allestito in via Polveriera. Sicuramente più difficile vedere manufatti del genere in zona residenziale, e le perplessità si moltiplicano se ad ospitarlo è la parte superiore di una struttura sanitaria in cui quotidianamente si svolgono attività per la riabilitazione, con platea-utenza servita composta di soggetti d’ogni età.

Mancano ancora i ripetitori è chiaro, i dubbi però già presenti nel momento stesso in cui viene allestita la possibile stazione ospitante, quesiti che si moltiplicano rispetto agli eventuali effetti sulla salute in caso di completamento della struttura definitiva.

Un fattore non trascurabile quello della posizione, fattore che pone più di qualche quesito rispetto al fine ultimo delle attività avviate in mattinata; la zona, noto, quella della maggior concentrazione di strutture scolastiche sul territorio; nelle immediate adiacenze l’asilo nido comunale, a pochi passi la scuola Tommaso Vitale e Merliano Tansillo, e poi ancora due strutture destinate alla scuola secondaria con il Liceo Carducci e l’Istituto Leone-Nobile.

Zona residenziale, una struttura sanitaria, il vicino ospedale di Nola, le scuole; elementi che già danno qualche cenno di risposta rispetto all’opportunità o meno di dare vita nel preciso luogo ad un impianto di trasmissione, quesiti che a lavori in corso hanno interessato anche l’amministrazione comunale cittadina intervenuta nel pomeriggio per lo stop alle attività.
Documentazione ora al vaglio dell’Ente di Piazza Duomo, sarebbe stato opportuno l’intero procedimento fosse già cosa nota per la macchina gestionale, chiamata a verificare rispetto all’installazione del manufatto per il quale è necessaria unicamente comunicazione al Palazzo di città.

Da qui la ricostruzione della dinamica di quanto accaduto, le risposte dovute alla comunità locale.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto