Cronaca

Nola – Abbattimento alberi villa comunale, parte la petizione

Una raccolta firme per fermare l’abbattimento degli alberi della Villa Comunale. E’ stata questa l’ennesima iniziativa intrapresa dal Comitato per la salvaguardia del verde cittadino bruniano per impedire la rimozione delle piante malate del polmone verde comunale; un patrimonio importante per la città, minacciato da agenti patogeni che ne hanno minato l’integrità e la salute.

La questione è ormai nota: l’amministrazione del sindaco Biancardi ha programmato l’abbattimento delle piante già da tempo, mentre le associazioni ambientaliste hanno sin dall’inizio protestato ed agito per evitare la rimozione degli arbusti. A sostegno dell’azione degli ambientalisti, i pareri esperti di agronomi come Matteo Palmisani, coordinatore regionale LIPU, che hanno contrastato le perizie del Comune e palesato come sia possibile la cura ed il recupero delle piante.

Con l’avvio del procedimento di gara per la rimozione delle piante da parte dell’amministrazione, è così partito l’appello delle associazioni alla cittadinanza, con la raccolta firme, appunto, che si è tenuta nelle piazze della città bruniana: più di 300 le adesioni raccolte solo nella giornata di ieri; un numero in crescita, grazie alle firme che continuano ad arrivare online, grazie al modulo preparato dagli ambientalisti che consente la sottoscrizione online della petizione. Un’affluenza importante, che testimonia la sensibilità che la popolazione nolana ha sviluppato sulla questione; la cittadinanza vuole al più presto ritornare a godere della tranquillità e della pace che la Villa regalava, un posto dove trascorrere ore di relax e far giocare i più piccoli in uno dei pochi polmoni verdi della città.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close