Girone ISerie DVN Calcio

Nola 1925 – Trasferta delicata in quel di Marsala

Compagini affamate di punti in ottica salvezza

Marsala – Nola è uno scontro diretto, uno spartiacque per entrambe le compagini. La seconda gara del girone di ritorno mette di fronte due formazioni affamate di punti. Lilibetani e bruniani incroceranno i tacchetti con il solo obiettivo di portare a casa la vittoria ed allontanarsi dalla zona calda della classifica. La situazione in graduatoria delle due formazioni non è delle migliori: il Marsala è quattordicesimo con 18 punti conquistati in altrettante gare. Il Nola è dodicesimo e di punti ne ha 20.

L’inizio stagione negativo degli azzurri ha inciso sul percorso in campionato. A farne le spese è stato il coach Vincenzo Giannusa, esonerato ad inizio Dicembre. Al suo posto il trainer Nicola Terranova.

Dei 18 punti conquistati sin qui, 11 sono stati raccolti tra le mura amiche. Le reti siglate in casa sono 11 sulle 19 totali, quelle subite invece sono 12 su 28. Assoluto pericolo per le difese avversarie è Pietro Balisteri, autore di 9 reti in campionato e top scorer per i siciliani.

Fase di mercato intensa per il Marsala. Hanno salutato la maglia azzurra l’attaccante Vincenzo Manfrè (passato al Licata), il giovane Ogbebor, il centrocampista Lauria e il difensore Romeo. Tanti ingressi per il tecnico Nicola Terranova: i centrocampisti Maiko Candiano (dalla Caratese) e il giovane Salvatore Federico. Dal Troina ben due arrivi: si tratta del terzino destro Davide Lo Cascio e di Rosolino Celesia, attaccante classe ’01. Dagli svincolati invece ecco Ivan Inzoudine, terzino sinistro ex Cavese e ACR Messina; e il difensore centrale Salvatore Scoppetta.

Ulteriori voci e movimenti di mercato segnalano un Marsala attento a piazzare il giusto colpo. Nonostante l’ottimo rendimento del portiere classe ’00 Russo, i siciliani opteranno per un portiere “over”. La scelta cadrà tra Mattia Licastro, classe ’95, di Salvatore Di Carlo, classe ’89, protagonista con la maglia del Marina di Ragusa nei primi mesi di campionato. Oltre che di Alberto Patania, classe ’94. Potrebbe sposare la causa azzurra anche Giuseppe Madonia, esterno offensivo ex Trapani e Messina. Per l’attacco, si fa il nome di Lorenzo Musto, classe ’96, ex Arzachena, Renate e Chiasso.

Sulla temibile formazione siciliana abbiamo ascoltato le parole di due giovani portagonisti bianconeri. Mister Cosimo Baldassarre e Alessio Faella ci raccontano come si affronta il Marsala, come il Nola si è preparato a questa gara senza dimenticare la brutta prestazione casalinga contro il Marina di Ragusa.

Appuntamento fissato per Domenica 12 Gennaio. Palla al centro alle ore 14.30 presso lo stadio municipale “Antonino Lombardo Angotta” in Marsala. A dirigere l’icontro ci sarà Matteo Frosi della sezione di Treviglio. Gli assistenti saranno Pietro Serra della sezione di Tivoli e Rocco Aceti della sezione di Cassino.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close