Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Si riparte dalla gara casalinga contro il Brindisi

Dopo la disfatta di Marigliano, è d'obbligo fare bottino pieno allo “Sporting”

Nemmeno il tempo di meditare su cosa sia andato storto al “S. Maria delle Grazie” di Marigliano ed ecco il Nola in campo per preparare la prossima sfida.

Terzo incontro in sette giorni. Si tratta di una gara delicatissima per la compagine allenata da mister Alfonso De Lucia: allo “Sporting Club” arriva il Brindisi.

La formazione pugliese è ultima nel girone H di Serie D. Dopo 6 sconfitte consecutive, gli adriatici hanno raccolto il primo punto in campionato dopo lo 0-0 interno contro il S. Giorgio. L’inizio negativo dei brindisini è costato caro a mister Mauro Chianese, sostituito alla vigilia della 7^ giornata da mister Nello Di Costanzo che esordirà sulla panchina biancazzurra proprio contro il Nola.

Il bianco e l’azzurro ancora una volta sul cammino del Nola. In casa bianconera c’è voglia di rivalsa dopo la pesante disfatta del turno infrasettimanale: una partita da dimenticare per la piazza, delusa da una prestazione ritenuta ben al di sotto della possibilità del gruppo squadra.

Le scorie della gara contro la Mariglianese non si limitano solo all’aspetto mentale o fisico. Oltre a Capuozzo, squalificato per somma di ammonizioni, anche il trainer bruniano Alfonso De Lucia sarà assente nel prossimo turno.

L’ex portiere di Parma e Livorno ha subito una clamorosa squalifica: inibizione a svolgere ogni attività fino al 30 Novembre. Si tratta di un provvedimento disciplinare assurdo, montato ad arte dal direttore di gara di Mariglianese – Nola.

A fine gara, dopo che il tecnico nolano ha scambiato un cenno di intesa con i calciatori avversari, il direttore di gara, Guido Verrocchi di Sulmona, ha messo in scena una pantomima. Il tutto sotto gli occhi degli addetti ai lavori presenti nella zona intermedia tra terreno di gioco e spogliatoi.

L’unica colpa di mister Alfonso De Lucia è stata quella di confrontarsi con il proprio staff tecnico all’imbocco degli spogliatoi, nell’immediato post gara. Il Verrocchi, senz’alcun motivo valido, ha inspiegabilmente preteso l’intervento delle forze dell’ordine presenti. Forze dell’ordine che non hanno preso provvedimenti in quanto il fatto, evidenziato successivamente nel referto arbitrale, non è mai avvenuto. A dimostrazione della costante ricerca di personalismi e della mancanza di acume da parte di una classe arbitrale scadente sotto l’aspetto tecnico e umano.

Il centrocampista Giuseppe Ruggiero e l’attaccante Antonio D’Angelo hanno parlato ai nostri microfoni di quel che è stato e di quel che sarà di questa intensa settimana.

Ci sarà bisogno del giusto mix tra mente e corpo per affrontare al meglio questo appuntamento. Per il Nola fare punti è fondamentale per la classifica ma anche per l’umore di tifosi e squadra, oltre che per diradare nuvole di scetticismo intorno al progetto.

L’appuntamento è fissato per domenica 24 Ottobre alle ore 15.00, presso lo stadio “Sporting Club” di Nola. La direzione della gara è affidata al signor Marco Menozzi della sezione di Treviso, gli assistenti saranno i signori Thomas Storgato e Mattia Salviato entrambi della sezione di Castelfranco Veneto

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto