Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Prossimo step: Fidelis Andria

Prosegue il cammino salvezza a 4 gare dalla fine

 

La vittoria corsara sul campo del Team Altamura ha suonato la carica in casa Nola e, allo stesso tempo, spazzato via polemiche e critiche post Sarnese. Ora è fondamentale dare continuaità a quei tre punti, maturati con una prestazione tutto cuore, contro una big di questo campionato. Domenica 14 Aprile, allo “Sporting” arriva la Fidelis Andria, sesta forza attuale del campionato con 47 punti all’attivo.

Il Nola, in quel del “Tonino D’Angelo”, ha dato si nuova linfa a questo finale di campionato, ma ha anche perso due probabili protagonisti della sfida casalinga contro i Federiciani: bomber Gennaro Esposito e Simone Anzalone sono stati espulsi contro i biancorossi e quindi fermati dal giudice sportivo per una giornata. Ai box anche Raffaele Gragnaniello, poco probabile il suo utilizzo domenica. Anche gli ospiti avranno a che fare con le pene del giudice sportivo: il difensore Alex Benvenga è stato fermato per un turno, di conseguenza non sarà della sfida di domenica.

Gli ospiti vantano svariate partecipazioni nei campionati professionistici: sei partecipazioni al campionato di Serie B, negli anni novanta, e 26 annate in Serie C, prima del fallimento datato 24 Luglio 2018. I biancoazzurri sono allenati da mister Alessandro Potenza, ex calciatore tra le altre di Parma, Fiorentina e Catania, scelto nell’estate della rifondazione dalla nuova dirigenza. Il tecnico di San Severo, dopo un inizio non brillante, ha portato la sua squadra nelle zone nobili della classifica, veleggiando stabilmente tra il quarto e il settimo posto in graduatoria.

La gara di andata finì 0-0. La Fidelis viene da tre risultati utili consecutivi: una vittoria, ottenuta il turno precedente contro il Fasano per 2-1, e due pareggi, contro Gragnano e Savoia. Numeri alla mano, gli ospiti non hanno un buon rendimento esterno. In 14 incontri lontani dalle mura amiche sono stati guadagnati 17 punti, in virtù delle 4 vittorie, dei 5 pareggi e delle 5 sconfitte. Le reti realizzate sono 12, quelle subite 14. Top scorer andriese è l’argentino Matias Cristaldi, con 9 marcature messe a referto sin qui.

Domenica 14 Aprile sarà giornata bianconera: si potrà assistere a questa determinante sfida acquistando il tagliando alla cifra simbolica di 5 euro. In occasione della seconda giornata bianconera, il tifo organizzato nolano, in collaborazione con la dirigenza Bruniana, ha in programma un gesto per ricordare Maria, scomparsa tragicamente in settimana nel maxi incidente accaduto nella notte tra Domenica e Lunedì, nel tratto dell’A1 Milano – Napoli compreso tra Acerra e Afragola.

Il presidente Alfonso De Lucia chiama a raccolta tutti i tifosi: in palio ci sono tre punti fondamentali e per questo la squadra avrà bisogno di un tifo di categoria superiore. “Sono sicuro che la città di Nola saprà rispondere” ha detto fiducioso il numero 1 nolano.

Con quattro partite ancora da giocare, la parola d’ordine in casa bianconera è “crederci”.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close