EccellenzaVN Calcio

Nola 1925 – Pareggio interno contro la Battipagliese

La sfida a tinte bianconere termina 1-1

Allo Sporting Club è andata in scena una partita combattuta tra due compagini il cui blasone è pari a quello delle grandi squadre della regione Campania. I presupposti c’erano tutti per assistere ad un grande match.

Il Nola avrebbe meritato qualcosa in più forse, viste le occasioni capitate ai ragazzi di mister Liquidato, apparso poco entusiasta dei suoi e della loro prova.

La Battipagliese, quattordicesima in graduatoria, mantiene la sua posizione e le proprie ambizioni salvezza dopo questo punto, accolto, dopo il triplice fischio, con un’esultanza liberatoria da mister Viscido.

Il primo tempo, complice uno dei primi caldi di stagione, appare contratto. Il Nola, nonostante tutto, ci prova sin dai primi minuti: al 7’ Colonna cerca la rete da posizione defilata, il suo destro è potente ma non preciso.

Al 17’ buona combinazione Falivene – Vaccaro con quest’ultimo che va al tiro, la sua conclusione però è troppo morbida per impensierire Antico.

I padroni di casa ci provano anche da palla ferma: al 20’ è Sacco a provarci sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sfortunatamente la sua torsione è imprecisa e il suo colpo di testa si perde sul fondo.

Come un fulmine a ciel sereno ecco il vantaggio ospite: al 32’ Manzo si invola bene sulla destra, giunto lato corto dell’area di rigore rientra sul piede favorito e serve Campione a centro area. Il numero nove si gira e col destro trova il vantaggio battendo Avino sul palo più lontano.

Una doccia fredda per il Nola che non riesce a reagire fino al duplice fischio del signor Cappai della sezione di Cagliari.

Il secondo tempo vede un Nola arrembante ed un Battipagliese compatta nel difendere il vantaggio maturato nei primi 45’.

Al 58’ si mette in proprio uno sbiadito Scielzo: il numero dieci guadagna metri palla al piede e al limite dell’area di rigore esplode un destro che trova pronto all’intervento in due tempi il classe 99 Antico.

Continua il forcing dei bruniani. Al 63’ grossa occasione per i padroni di casa: lo specialista Vaccaro, da calcio di punizione, colpisce la traversa. La palla ritorna in gioco sulla quale si fionda Zaccaro che ci prova in rovesciata. L’acrobazia del bomber bianconero è apprezzabile ma non impensierisce Antico.

Il Nola ci crede e ci prova al 70’ con il subentrato Improta. La punta numero 14 tenta di ristabilire i conti con un bel colpo di testa ma solo la sfortuna impedisce all’attaccante di gonfiare la rete, con il pallone che termina la sua corsa solo pochi centimetri oltre il palo.

Gli sforzi dei padroni di casa, oggi in maglia arancio, vengono premiati al 72’ quando, dopo un buon cross partito dalla destra, Zaccaro ruba il tempo al suo marcatore e come un rapace si fionda sul pallone piazzandolo alle spalle di Antico. Classico gol di rapina per bomber Zaccaro che ristabilisce così la parità.

La partita dopo il pareggio perde di ritmo, complici la girandola dei cambi e le schermaglie tra  protagonisti in campo.

All’ 81’ il Nola si complica la vita. Su un pasticcio difensivo provano ad approfittarne prima Campione e poi Manzo, gli avanti della Battipagliese devono arrendersi a capitan Schioppa e al suo provvidenziale intervento sulla linea di porta che nega il nuovo vantaggio agli ospiti.

Allo scadere dei 5’ di recupero, su una conclusione dal limite dell’area, la sfera giunge al numero 17 Caruso: il classe 2000 non è abbastanza freddo nel ribadire in rete la smanacciata del portiere Antico.

Questa è stata l’ultima, ghiottissima occasione di un match tutto sommato godibile e ben interpretato da ambo le formazioni.

Resta invariata la classifica delle due squadre. A 180 minuti dalla fine del campionato, per queste due società c’è da rimboccarsi le maniche in vista del rush finale, affinchè si concretizzino i rispettivi obiettivi.

 

IL TABELLINO

 

NOLA 1925 – BATTIPAGLIESE 1929      1-1

MARCATORI: 32′ Campione (B), 72′ Zaccaro (N)

NOLA: Avino, Gioventù (50′ Paradisone), Falivene, Olivieri, Lenci, Schioppa, Colonna (87′ Caruso), Vaccaro, Zaccaro (82′ Falanga), Scielzo, Sacco (59′ Improta); a disposizione: Esposito, Mocerino, Cossentino. All. Liquidato

BATTIPAGLIESE: Antico, Rocchino, Consiglio, Blasio, Criscuolo, Casale, Impesi, De Giorgi, Campione, Troiano (77′ Guerrera), Manzo, a disposizione: Tesoniero, Toscano, Rago, Di Lascio, Contieri, Annunziato. All. Viscido

AMMONITI: De Giorgi (B), Colonna (N)

RECUPERO: 1′ e 5′

ARBITRO: Enrico Cappai di Cagliari

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Close
Close