Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – La neve rinvia Picerno – Nola

Il cambio in panchina anticipa la trasferta lucana

 

La settimana di avvicinamento alla 21^ tappa del girone H del campionato di Serie D è stata decisamente intensa. Le inaspettate dimissioni di mister Antonio De Sarno danno il via ad un escalation di eventi culminati con la notizia del rinvio di Picerno – Nola a causa delle forti precipitazioni nevose che hanno interessato il territorio lucano.

Antonio De Sarno, oramai ex guida tecnica del Nola, ha presentato le proprie dimissioni all’indomani della sconfitta interna contro il Sorrento. Il motivo è da ricondurre a motivi personali, i quali hanno impedito al giovanissimo tecnico di continuare la sua avventura sulla panchina nolana.

Un cambio in panchina giunto come un fulmine a ciel sereno, visto il bottino guadagnato da De Sarno: sono 20 i punti conquistati dal classe ’87 in 14 gare alla guida dei bianconeri.

Al suo posto c’è il ritorno di fiamma di Stefano Liquidato già allenatore dei bruniani la passata stagione, con risultati brillanti, e nelle prime gare di questo campionato, allontanato al termine della gara Nola – Pomigliano terminata 0-1 in favore dei granata. Il tecnico baianese ha ritrovato vecchi e nuovi componenti ed è già concentrato e motivato nel raggiungere gli obiettivi societari.

La sfida alla capolista non si giocherà dunque. La LND è alla ricerca di una data utile per recuperare questo incontro. Picerno e Nola si affronteranno con molta probabilità il 6 Febbraio al “Donato Curcio”.

Contro la capolista non sarebbe stata una sfida facile. I rossoblu hanno un rendimento ottimale in casa: in 9 partite disputate al “Donato Curcio” sono arrivate 7 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta; con 27 gol fatti e 9 subiti. Nelle ultime 3 gare in campionato il Picerno ha ottenuto 5 punti: 2 pareggi, contro il Savoia a Torre Annunziata ed il Gragnano in casa, e la vittoria esterna per 2-1 contro il Fasano.

Il patto – salvezza tra la dirigenza e il nuovo vecchio allenatore è già in atto, le parti sono già al lavoro per raggiungere l’obiettivo. La zona playout è solo ad un punto, il Gravina spinge per la salvezza ma il Nola non abbasserà le armi così tanto facilmente.

Ora la testa va al prossimo appuntamento in campionato. Il 3 Febbraio allo “Sporting” andrà in scena Nola – Taranto: una gara affascinante che farà gola a molti tifosi.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds