Girone ISerie DVN Calcio

Nola 1925 – Dottor Jekyll e mister Hyde, il Nola vince in rimonta

Sotto per 1-0 nei primi 45’, i locali ribaltano la sfida nella ripresa. Finisce 4-1

Un Nola dal doppio volto contro il Corigliano. Primi 45’ da dimenticare per i bruniani, incapaci di reggere alle folate offensive dei calabresi, bravi a passare in vantaggio alla mezz’ora. Poi, nel secondo tempo, è scesa in campo tutt’altra squadra: il Nola ha prodotto una prestazione convincente, la reazione dei calciatori è stata rabbiosa e famelica. La somma di questi fattori ha portato alla bella vittoria con il punteggio finale di 4-1.

Ospiti subito in attacco al 6’, la punizione di Catalano sorvola di poco la traversa. Poi all’11’, la sortita offensiva di Maniscalchi non produce effetti.

Il Nola è assente ingiustificato, gli ospiti passano in vantaggio al 30’. Maniscalchi è ubriacante sulla destra, Leonardi raccoglie l’assist del compagno e fa 1-0.

Al 42’ clamorosa occasione cestinata da Maniscalchi. Col piede preferito fallisce la palla del 2-0.

Prima occasione Nola al 43’. Cardone lavora un buon pallone e calcia, conclusione sul fondo.

Risponde il Corigliano al 46’, Talamo tenta la sorte ma il tentativo è largo.

In chiusura primo tempo, Marigliano riceve da Poziello e cerca la porta ma il suo tiro termina di poco sul fondo.

Nel secondo tempo, il Nola appare più motivato. Al 57’ azione solitaria di Giliberti che colpisce il palo, sulla palla vagante si fionda Marigliano, esterno della rete.

2’ più tardi è Faella a rendersi protagonista con una bella sgroppata, D’Acquino para con le gambe.

Al 63’ Talamo raccoglie il cross e ci prova, Capasso è bravo nella risposta, palla in angolo.

Al 64’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla spiove dalle parti di Poziello che fa 1-1. Bello il suo colpo di testa che vale il momentaneo pareggio. Gol all’esordio per il classe ’88.

Al 71’ Schena non approfitta dello svarione difensivo di casa. A campo inverso, al 74’, Giliberti non riesce a capitalizzare il bel suggerimento di Faella.

Al 79’ però Giliberti si fa perdonare mettendo a referto la rete del 2-1 Nola. Bella serpentina del numero 11 che supera D’Acquino con un bel tiro.

Nemmeno il tempo di esultare che 2’ dopo il Nola fa 3-1. Errore di valutazione di D’Acquino che abbandona la sua area, Faella è nei paraggi e col destro scaglia la palla in fondo al sacco.

C’è tempo anche per il 4-1 locale. Al 93’, imbucata centrale in favore di Faella che scatta verso la porta. Nel face to face con D’Acquino, l’ex Afro Napoli è glaciale. Doppietta per il classe ’97 e quarta rete in campionato.

Dopo 5’ di recupero, il signor Arcidiacono della sezione di Acireale fischia tre volte.

L’ottima risposta del Nola nel secondo tempo mette a tacere le critiche della prima frazione. Tre punti fondamentali per raggiungere al più presto l’obiettivo salvezza, ottenuti contro una diretta concorrente.

Attenzione rivolta alla doppia trasferta siciliana: Biancavilla prima e Palermo poi sono le prossime tappe sul cammino del Nola.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close