Girone ISerie DVN Calcio

Nola 1925 – Cuore e garra ma allo “Sporting” passa il Palermo

I bianconeri hanno tenuto testa alla capolista per gran parte della sfida

Una bella domenica di calcio allo “Sporting Club” di Nola. I padroni di casa hanno disputato una buona gara contro la capolista Palermo, gli ospiti passano solo nel secondo tempo con la rete di Lancini al 55′.

Al termine dei 90′ c’è delusione. Zero punti guadagnati nonostante la prestazione tutto cuore dei calciatori bianconeri, oggi in maglia gialla. Il bicchiere mezzo pieno è rappresentato dalla prestazione stessa: i ragazzi di mister Esposito hanno affrontato a viso aperto calciatori di un certo spessore, costringendoli al non gioco, rischiando di andare in rete in più di un’occasione.

Cappiello titolare è la novità di giornata. Ed è proprio il centravanti di Vietri sul Mare a rendersi protagonista al 5′. Todisco serve Cappiello al centro, il numero 9 ci prova ma la sfera termina ben alta sopra la traversa.

All’11 ancora Nola in attacco. Gargiulo fa partire un cross diretto sul secondo palo dove Todisco colpisce di testa, la palla vola alta.

Ghiottissima occasione Nola al 19′. Palla recuperata dai padroni di casa, Cappiello si invola centralmente, giunto al cospetto di Pelagotti è fermato sul più bello dall’intervento last minute di Crivello che salva i suoi.

Il Palermo si fa vedere al 30′ con la combinazione Sforzini – Kraja. L’italo-albanese va alla conclusione col sinistro, il pallone termina di poco largo.

Si arriva al 45′ senza sussulti. Il signor Lipizer della sezione di Verona manda tutti negli spogliatoi senza recupero.

Il secondo tempo inizia in maniera arrembante. Al 48′ cross verso Santana che tenta la conclusione volante senza fortuna.

Risponde il Nola al 50′. Sugli sviluppi di un corner,  palla a Cardone che esplode il destro, la conclusione è schermata dalla retroguardia rosanero.

Al 51′ situazione dubbia in area Palermo. il Nola a gran voce reclama un calcio di rigore.

Al 55′ la doccia fredda. Da calcio di punizione, Martin pesca in area un solitario Lancini che in maniera sgraziata e del tutto casuale riesce a deviare il pallone alle spalle di Anatrella.

A vantaggio ottenuto, il Palermo cambia approccio alla contesa distinguendosi per cattiveria ed esperienza agonistica più che per calcio giocato. Numerose le scaramucce sul rettangolo verde, ravvisate con ritardo o con imprecisione dal fischietto veronese.

Succede poco. Il Palermo si chiude, il Nola si getta alla disperata in area rosanero. Anche dopo il 75′ quando Gianluca Catavere è protagonista in negativo. L’ex Frattese, rifila ad un avversario un colpo a palla lontana. Il signor Lipizer gli concede la doccia anticipata.

Il Nola, in 10 uomini, non si arrende e continua a macinare gioco. Nel cuore dei 5′ di recupero, l’ultima emozione è regalata da Todisco. Traffico in area Palermo, Todisco prova a scrivere la storia ma il suo destro non impensierisce Pelagotti.

Termina così questa sfida. Una gara sporca vinta dall’esperienza dei rosanero col minimo indispensabile. Prova del nove superata dagli uomini di Pergolizzi che si godono il primato con un distacco di +8 dalla seconda in classifica.

Nola amareggiato dal risultato ma che affronterà la prossima settimana di lavoro con maggiore consapevolezza, la sfida in trasferta contro la Palmese è di fondamentale importanza.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close