Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Contro l’Altamura 3-1 nel segno degli “Esposito”

La rete di Pasqualino e la doppietta di Gennaro regolano gli ospiti

Sono tre gare consecutive senza sconfitte per il Nola. Grazie a questi tre punti la compagine di mister De Sarno ora è proiettata verso la safe zone della classifica.

Contro l’Altamura non è stata una partita semplice. Gli uomini di mister Cozza hanno disputato un buon incontro, specie nei primi 45’, per poi alzare bandiera bianca nel secondo tempo dinanzi ad un Nola cinico e compatto.

La sfida parte subito in maniera scoppiettante: al 2’ Gragnaniello è chiamato subito in causa rispondendo alla grande, la minaccia è sventata grazie alla bella parata.

Al 10’ capovolgimento di fronte in favore dei bianconeri, Esposito, un po’ egoista, calcia col destro trovando Scarano pronto all’intervento.

Al 16’ gli ospiti passano in vantaggio grazie a Caldore: il numero 7 realizza sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La risposta dei locali al 25’: Stoia nel cuore dell’area di rigore non riesce a capitalizzare l’opportunità.

Il Nola insiste e al 32’ agguanta il pareggio con Pasqualino Esposito: il difensore centrale trova la rete grazie alla sua zuccata vincente dopo un tiro dalla bandierina.

Al 39’ confusione in area Nola: batti e ribatti clamoroso che vede impegnati tutti gli avanti biancorossi, la retroguardia bruniana è attenta con Gragnaniello sugli scudi.

Il secondo tempo è molto più contratto con le due formazioni bloccate sull’1-1.

La gara si sblocca solo al 70’ con il raddoppio del Nola. L’autore è Gennaro Esposito, fortunato sul rimpallo con la sfera che si deposita in rete.

All’82’ brividi per il Nola, il tiro violento di Guadalupi scheggia il palo e va sul fondo.

L’Altamura è sbilanciato in avanti, il Nola 2’ più tardi ringrazia e la chiude ancora una volta con Gennaro Esposito: la punta è lucida nel gestire il pallone sull’uscita folle di Scarano, superando quest’ultimo e depositando in fondo al sacco il 3-1 finale.

Infine, c’è tempo per il rosso per somma di ammonizioni a Vaccaro. Il capitano bianconero lascia il campo all’86’.

Nonostante l’espulsione, l’uomo in meno non penalizzerà il Nola che al termine dei 5’ di recupero assegnati da Nicolò Turrini della sezione di Firenze, può esultare per i tre punti conquistati.

Per l’Altamura tanta delusione per aver creato gioco senza aver ottenuto risultati.

Il Nola conferma l’ottimo stato di salute: 7 punti nelle ultime 3 partite. Lo “Sporting” diventa fortino, con 9 punti raccolti negli ultimi 4 incontri casalinghi con la curiosa costante del risultato: Nola 3 Puglia 1.

Questa sembra sicuramente la marcia giusta per raggiungere la tanto agognata salvezza. Bisogna mantenere la stessa soglia di attenzione nella trasferta ostica di Andria e soprattutto nel delicato scontro salvezza interno contro il Gravina.

 

 

TABELLINO

NOLA 1925 – TEAM ALTAMURA          3-1

MARCATORI: 16’ Caldore (A), 32’ Esposito P. (N), 70’ e 84’ Esposito G. (N)

NOLA: Gragnaniello, Lippiello, Anzalone, Del Prete 00 (61′ Colarusso), Esposito P., D’Anna, Troianiello, Vaccaro, Esposito G., Colonna (59′ Tagliamonte), Stoia (78′ Madonna); a disposizione: Capasso, Paradisone, Sare Mazo, Varriale, Del Prete 98, Gaetano. All. De Sarno

ALTAMURA: Scarano, Trinchera (82′ Amendola), Vaccaro, Montemurro, Catinari, Di Benedetto, Caldore, Clemente (66′ Portoghese), Gagliardi (64′ Tedesco), Guadalupi, Palazzo; a disposizione: Volzone, Ferrante, Errico, Catalano, Ziello, Rinaldi. All. Cozza

AMMONITI: Esposito G. (N), Del Prete 00 (N), Vaccaro (N), Tedesco (A)

ESPULSO: Vaccaro (N) per somma di ammonizioni

RECUPERO: 2’ e 5’

ARBITRO: Nicolò Turrini di Firenze

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Close
Close