Girone ISerie DVN Calcio

Nola 1925 – Contro il Giugliano per il primo derby stagionale

Tigrotti attesi allo “Sporting”, bianconeri alla ricerca del segno 1

Undicesima giornata alle porte, il Nola affronterà il Giugliano sesto in classfica. Gara affascinante: si tratta di un derby, il primo per il Nola in questo campionato. Il Giugliano ha già affrontato una campana: alla quarta giornata i gialloblu si sono imposti 4-0, in casa, sul San Tommaso.

Giugliano dal doppio volto in queste prime 10 giornate. Sono 16 i punti guadagnati sin qui, 15 dei quali raccolti in casa. Il più che positivo trend casalingo risulta fondamentale per la classifica del Giugliano: l’en plein raccolto in casa è contrapposto allo scarso bottino punti ottenuto in trasferta. Il rendimento esterno della formazione di mister Agovino non è dei migliori basti pensare al solo punto guadagnato lontano dalle mura amiche in 5 gare disputate, con un passivo di 9 reti subite e solo una messa a segno. In grande spolvero nelle ultime uscite è decisamente l’attacco con il duo De Vena – Caso Naturale: 10 reti in due, una rete ogni 157 minuti per l’ex Savoia che in passato è stato molto vicino a vestire la casacca bianconera.

Il Nola è decimo. Sono 13 i punti dei bianconeri in classifica, 7 dei quali conquistati in casa. Allo “Sporting” però la formazione di mister Esposito non ha mai vinto. Le uniche vittorie casalinghe sono arrivate in quel di Cercola e a Volla, alla seconda e alla quarta giornata. Il Nola arriva da 1 punto in tre gare, ottenuto lo scorso turno sul campo dell’ultima in classifica Palmese. Nonostante il buon gioco espresso, un Cappiello in crescita e il rigore fallito da Guarro, il 2-2 ha deluso le aspettative del popolo bianconero, desideroso di far punti importanti in Calabria contro il fanalino di coda del girone I.

Ciò non preoccupa lo staff bruniano, così come confermato dalla stessa guida tecnica di casa Gianluca Esposito che sulla trasferta di Palmi e sul Giugliano si è espresso così.

Concentrato in vista del prossimo impegno è Bruno Capasso, portiere classe 2000, al secondo anno in bianconero. Dopo la passata stagione vissuta al fianco dell’esperto collega Raffaele Gragnaniello, quest’anno è arrivata la titolarità della porta nolana. Una forte investitura per l’estremo difensore di proprietà Salernitana, Capasso ha risposto presente conquistando la fiducia di tutto l’ambiente.

Curiosità sui tagliandi: a tutti i possessori del ticket di Nola – Palermo, il biglietto d’ingresso costerà 5 euro.

Appuntamento a Domenica 10 Novembre alle ore 14.30 presso lo stadio “Sporting Club” di Nola. Direzione di gara affidata al signor Giacomo Casalini della sezione di Pontedera. Assistito dalla signora Stefania Genoveffa Signorelli della sezione di Paola e dal signor Giuseppe Fanara della sezione di Cosenza.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close