Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Clamoroso tonfo casalingo contro la Sarnese

Granata corsari grazie alla rete di De Simone al 78’

 

Non è stata di certo la gara che tutti i tifosi del Nola si aspettavano. Al triplice fischio, la delusione e l’amarezza era presente sul volto di tutti i sostenitori bianconeri.

Una debacle che, vista anche la mole di gioco espressa dal Nola nell’arco dei 90’, non andrà giù al popolo bruniano così tanto facilmente. L’ennesimo scontro diretto gettato alle ortiche, l’ennesimo derby che il Nola non porta a casa. Le vittorie contro Savoia e Gragnano sono solo un fievole ricordo.

Mister Liquidato ritrova Emanuele D’Anna ma perde Marco Colarusso e Raffaele Gragnaniello, quest’ultimo sostituito da Bruno Capasso.

La prima occasione va a referto in favore della Sarnese: al 6’ il tiro di Lepre trova attento Capasso.

Rispondono i padroni di casa con un calcio da fermo: all’11’ Vaccaro vede deviata in angolo la sua velenosa punizione.

La partita sboccia intorno al 25’: uno – due tra Lepre e Maione, quest’ultimo ci prova ma la palla va alta.

Al 26’ ancora Sarnese con Cassata, da buona posizione spara fuori.

Minuto 27 e Nola vicino al vantaggio, Gennaro Esposito calcia dal limite ma la palla sfiora il palo.

Esposito prova a caricarsi la squadra sulle spalle ma al 28’ la sua conclusione non impensierisce Mennella.

Al 42’ da angolo, il colpo di testa di Pasqualino Esposito è preciso ma non abbastanza, la palla sibila alla destra di Mennella.

Termina 0-0 la prima frazione. Al fischio del signor Matteo Centi della sezione di Viterbo ha inizio la ripresa.

Nola subito in attacco: al 51’ è ancora Gennaro Esposito a provarci ma la sfera accarezza il palo e va sul fondo.

Il forcing bianconero continua ma i locali maledicono la sfortuna al 56’ quando, dopo un’uscita azzardata di Mennella, capitan Vaccaro colpisce in pieno il palo.

Al 66’ cross dalla destra in favore di Stoia, il subentrato classe ’98 spreca così.

Nel momento migliore dei padroni di casa, ecco la doccia fredda: al 78’ Chiacchio si libera in area e serve Lepre il quale riesce a spedire la palla sul secondo palo dove l’accorrente De Simone è il più lesto di tutti e in estirada realizza il definitivo 0-1.

Il Nola non ha reazioni. La mazzata piscologica del vantaggio Sarnese affossa i calciatori bianconeri.

Negli ultimi 60’’ della sfida ancora emozioni: per gli ospiti, Sorriso cerca il gol della vita con una conclusione da centrocampo controllata in due tempi da Capasso. Capovolgimento di fronte con Stoia protagonista: prima si fa murare una conclusione, successivamente ci riprova ma in maniera imprecisa.

Dopo 4’ di recupero termina 0-1 questo incontro.

Onore alla Sarnese, cinica nel conquistare tre punti preziosi.

Le sabbie mobili dei playout vedono sempre più invischiato il Nola. Nella prossima gara, in trasferta ad Altamura, non si può più scherzare.

 

 

IL TABELLINO

NOLA 1925 – SARNESE 1926        0-1

MARCATORE: 78’ De Simone

NOLA: Capasso, Paradisone, Lippiello, Del Prete (68’ Falivene), D’Anna, Esposito P., Colonna (46’ Stoia), Vaccaro, Esposito Gen., Tagliamonte (83’ Pastore), Napolitano G. (46’ Troianiello); a disposizione: Di Pierno, Napolitano D., Esposito Giu., Milvatti, Varriale. All. Liquidato

SARNESE: Mennella, Rossi, Siciliano, Sorriso, Sannia A., Pantano, Cassata (58’ De Simone), Langella, Maione (53’ Chiacchio), Lepre, Sellitti; a disposizione: Scognamiglio, Adamo, Crispini, Maiorano, Iuliano, Sannia S., Bello. All. Pepe

AMMONITI: Tagliamonte (N), Sorriso (S), Langella (S).

RECUPERO: 2’ e 4’

ARBITRO: Matteo Centi di Viterbo

ASS1: Vincenzo Pedone di Reggio Calabria

ASS2: Nicolo’ Moroni di Treviso

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto