Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Brillante vittoria interna contro il Bitonto

Il finale di 3-1 ringalluzzisce l’ambiente in casa Nola

Prestazione convincente e tre punti fondamentali per il Nola. In una giornata uggiosa, i bianconeri hanno regalato ai propri sostenitori una vittoria importante e voluta da tutto l’ambiente, utile per conferire nuovo vigore a calciatori e staff.

Opposto al Nola la sesta in graduatoria, un Bitonto bravo a restare in gara dopo il doppio svantaggio e voglioso di strappare almeno un punto allo “Sporting Club”. La seconda frazione ha visto i pugliesi alla costante ricerca della rete che avrebbe potuto riaprire i giochi, ma hanno dovuto alzare bandiera bianca dinanzi alla concentrata retroguardia nolana.

I padroni di casa partono subito forte: al 6’ Esposito prova ad accendere la luce con un pallonetto che va di poco alto.

Al 9’ il Nola passa in vantaggio: dalla destra arriva un pallone diretto verso Scielzo, il numero 10 ben posizionato sul secondo palo realizza l’1-0.

La risposta degli ospiti è veemente. Al 24’ dopo una buona costruzione, Turitto riceve in ottima posizione ma spreca tutto sparando il pallone ben sopra la traversa.

Al 27’ Bitonto vicino al pari, il pallone calciato da Fiorentino si stampa sulla traversa.

I pugliesi al 39′ fanno 1-1: Picci realizza di testa su cross dalla sinistra.

Il Nola ristabilisce il nuovo vantaggio 2’ più tardi: Troianello trova Stoia con una soluzione illuminante, il numero 11 a tu per tu con Figliola non tradisce le attese e fa 2-1.

Alla ripresa, fiammata iniziale dei locali.

Al 46’, da angolo, Pasqualino Esposito salta con il giusto tempo per colpire di testa trovando la grande risposta di Figliola.

Terza rete nolana rinviata di soli 2’: Gennaro Esposito si trova al posto giusto nel momento giusto e di testa fa 3-1.

Alla terza rete dei locali, a testa bassa, il Bitonto prova a fare la partita.

Al 57’ azione personale di Picci, il suo tiro è neutralizzato da Gragnaniello.

Al 65’ il Bitonto non approfitta dello svarione difensivo del Nola, Turitto non capitalizza l’occasione trovando l’uscita bassa di Gragnaniello.

Al 75’ la punizione velenosa di Picci costringe Gragnaniello al calcio d’angolo; sugli sviluppi del corner Fiorentino non trova la giusta precisione, il suo colpo di testa non da noie alla difesa bianconera.

Il prosieguo della sfida è scandito dai cambi e dalle occasioni di un Bitonto stanco e poco preciso.

Il Nola potrebbe calare anche il poker se solo non fosse per il fuorigioco del subentrato Colarusso: al 92’ il centrocampista ex Cervinara trova la rete ma Edoardo Papale, della sezione di Torino, annulla tutto.

Al termine dei 5’ di recupero il fischietto piemontese pone fine alle ostilità.

Tre reti nei primi tre punti casalinghi per il Nola. Una vittoria importante per gli uomini di mister De Sarno, in vista del tour de force tutto campano: al Giraud contro il Savoia e in casa contro il Gragnano

 

TABELLINO

NOLA 1925 – U.S.D BITONTO   3-1

MARCATORI: 9′ Scielzo (N), 39′ Picci (B), 41′ Stoia (N), 48′ Esposito G. (N)

NOLA: Gragnaniello, Paradisone, Anzalone, D’Anna (77′ Colarusso), Esposito P., Vaccaro, Troianiello (85′ Lenci), Del Prete (89′ Madonna), Esposito G., Scielzo, Stoia (70′ Colonna); a disposizione: Capasso, Varriale, Olivieri, Esposito Lauri, Gaetano. All. De Sarno

BITONTO: Figliola, Terrevole, Paradiso (83′ Montanaro), Biason (54′ Camporeale), Montrone, Di Bari, Zaccaria (78′ Schena), Fiorentino, Patierno (68′ Faccini), Picci, Turitto (68′ Padulano); a disposizione: Vitucci, D’Angelo, D’Antonio, Lavopa. All. Pizzulli

AMMONITI: D’Anna (N), Vaccaro (N), Esposito G. (N), Stoia (N)

RECUPERO: 3′ e 5′

ARBITRO: Edoardo Papale di Torino

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Close