Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – A Vallo della Lucania per continuare a stupire

Contro il Gelbison Vallo nuovo derby salvezza

 

Lo stadio “Giovanni Morra” di Vallo della Lucania sarà teatro dell’ennesima sfida tra campane. Gelbison e Nola, oltre ai punti pesantissimi in palio, si giocano parte della stagione: il Nola attualmente è 11° con 18 punti racimolati in 15 gare, 11 nelle ultime 5. Il Gelbison è dietro in classifica: è 12° con un ritardo di due lunghezze proprio dai bianconeri e con un punto di vantaggio sul Gravina, prima squadra nel blocco playout.

L’ultimo periodo per i vallesi non è stato certo dei più positivi. Il lavoro di Severo De Felice non ha portato i frutti sperati, i recenti risultati parlano chiaro: sono 4 i punti messi in cascina in 6 incontri dai rossoblù, tutti con maturati con il segno X al 90°. Al Gelbison il merito di aver fermato sull’1-1 due corazzate del girone H di serie D, Taranto e Picerno.

Non sarà della partita Pasqualino Esposito: l’elegante difensore centrale è ancora fermo ai box.

In ambito mercato, tutto tace in casa Nola. Sono in prova due under, la società si muove sotto traccia per portare a mister De Sarno uomini che facciano al caso del trainer nolano col fine di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Il Gelbison invece è molto attivo sul mercato: dopo Chiochia, in rossoblù è arrivato Raoul Vaccaro, centrocampista classe ’96 ex Portici cresciuto nelle giovanili del Catania. In uscita sono da registrare i saluti di Evacuo, Ravanelli, Pascuccio, Manzillo e Tandara.

Occhio a Cammarota e Merkaj: il centrocampista e l’attaccante sono gli elementi di spicco della compagine vallese, autori rispettivamente di 3 e 2 reti in campionato.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Close
Close