Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – Al neutro di Mugnano la prima di 5 gare decisive

La trasferta sul campo dell'Ercolanese apre un ciclo terribile

Domenica 13 Gennaio alle ore 14.30, il Nola è chiamato a far punti in trasferta sul campo dell’Ercolanese. Dopo la sconfitta interna contro il Francavilla, i bruniani attendono la prima gara del nuovo anno lontano dallo “Sporting Club” contro l’ultima della classe.

Questa gara, oltre ad essere un derby, il primo del 2019, rappresenta uno spartiacque per la stagione dei bianconeri, ora più che mai in lotta per la salvezza.

Al “Vallefuoco” di Mugnano di Napoli andrà in scena il primo capitolo di una saga avventurosa per i colori nolani: dopo questo incontro, il Nola aspetta il Sorrento in casa dove, all’andata, strappò un ottimo pareggio.

Successivamente i bianconeri faranno visita alla capolista Picerno in Basilicata, per poi affrontare un’altra corazzata del girone H di Serie D: il Taranto che allo “Iacovone” si impose sul Nola per 3-0.

Chiude questo ciclo la sfida al Pomigliano in trasferta: un match che vale come una finale, vista la cocente sconfitta subita per mano del Pomi per 1-0 allo “Sporting”. Allora, quella sconfitta costò caro all’ex guida tecnica nolana, Stefano Liquidato, esonerato proprio nelle ore successive a questa sconfitta.

C’è voglia di conquistare la permanenza in Serie D lottando e conquistando punti importanti.

Da segnalare un ritorno in bianconero per un calciatore che ha lasciato la propria firma, in fatto di gol, sul libro della storia del Nola: si tratta di Fiorenzo Pastore, attaccante mancino classe ’81 dotato di grande tecnica.

Ed in questi casi, il richiamo al successo di Venditti è d’obbligo: “ certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano “.

 

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Close
Close