Girone HSerie DVN Calcio

Nola 1925 – 5 fermate al capolinea, next stop: Altamura

Il rush finale vedrà il Nola impegnato in tre dure trasferte

 

Altamura, Gravina e Nardò sul cammino del Nola.

La settimana di avvicinamento a questa sfida è stata caratterizzata dallo scontro tra l’oramai ex guida tecnica nolana, Stefano Liquidato, e l’attuale dirigenza. L’intervista rilasciata dal tecnico baianese, fa luce su situazioni extra calcistiche legate non solo alla stagione attuale del Nola ma anche a quella precedente. La società non è rimasta con le mani in mano, rispondendo con un duro comunicato alla lunga intervista di mister Liquidato, con il botta e risposta destinato a continuare.

Il caos di questa settimana deve essere solo un brutto ricordo, così come la sconfitta casalinga contro la Sarnese. E’ necessario andare avanti e gettarsi alle spalle tutto ciò che non è legato a questioni di campo. Servirà tenacia e carattere per provare a conquistare l’obiettivo nelle ultime 5 gare in calendario.

La prima tappa fuori casa per i Bruniani è Altamura, in provincia di Bari, comunità popolata da poco più di 70mila anime, ottavo comune della regione per popolazione, tredicesimo in Italia e il terzo in Puglia per estensione. Famosa non solo per il pane DOP e per le lenticchie IGP, la Leonessa delle Puglie presenta un’importante vena sportiva nella sua storia: oltre a pallacanestro, atletica, pallavolo e pallamano, la formazione calcistica storica della città è stata l’Unione Sportiva Altamura, che ha militato per cinque anni nel professionismo negli anni novanta e fu sciolta nel 2015. Dalla stagione 2017-2018 il calcio è rappresentato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Team Altamura, attualmente impegnata nel girone H del campionato di Serie D.

La formazione è gestita attualmente da Leonardo Dibenedetto, subentrato in corsa a Ciccio Cozza. Il team della Murgia è sesto in classifica con 44 punti conquistati in 29 gare disputate, pari merito con la Fidelis Andria. Al “Tonino D’Angelo” di Altamura i 22 punti casalinghi sono frutto di 6 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte con 19 reti messe a segno e 18 subite; top scorer dei biancorossi è Loris Palazzo, attaccante classe ’91, già autore di 11 reti in questo campionato.

L’Altamura, nel girone di ritorno, ha avuto un rendimento altalenante: nelle ultime 5 ha alternato vittorie e sconfitte, conquistando i tre punti in casa contro Bitonto e Gragnano ma perdendo in trasferta contro Sorrento, Taranto e in ultimo contro il Cerignola. Dato statistico da tenere sott’occhio è evidenziato dal bottino punti dei biancorossi nelle sfide contro le campane: il bilancio è di 19 punti guadagnati dall’Altamura e di 17 punti conquistati dalle campane, con Nola, Savoia e Sarnese ancora in calendario per la Leonessa.

Il fischio d’inizio è previsto per Domenica 7 Aprile alle ore 15, allo stadio “Tonino D’Angelo” di Altamura. L’arbitro di questa sfida sarà Bogdan Nicolae Sfira della sezione di Pordenone: due rigori assegnati, due rossi e 18 gialli estratti in tre gare all’attivo nel girone H. I precedenti del fischietto friulano non sorridono alle campane, sono arrivate infatti tre sconfitte su tre: Gravina – Sarnese 2-1, Gragnano – Altamura 1-2 e Nardò – Granata 1-0.

 

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto