Girone HSerie DVN Calcio

Nocerina – Un rigore di Diaz regala il tre punti al Martina

Seconda e pesante sconfitta di fila per la Nocerina, che cade allo stadio “San Francesco” contro il Martina. A decidere una sfida tirata e con poche emozioni ci pensa un rigore di Diaz al 75’, che regala ai suoi tre punti fondamentali in chiave salvezza. Ai rossoneri non resta altro che il palo colpito nel finale da Di Palma e l’ennesima prestazione opaca, che la riavvicina nuovamente alla zona play-out.

Reduce dall’incredibile batosta di Francavilla, la Nocerina ospita il Martina in una sfida molto delicata in orbita salvezza. Per i rossoneri, mister Zavettieri ripropone il 4-3-3 col tridente pesante, composto da Talamo, Maletic e Caso Naturale; solo panchina per capitan Garofalo. Il Martina, invece, se la gioca con un versatile 4-1-4-1, con la punta centrale Diaz confermata dall’inizio.

Dopo un avvio poco promettente di entrambe le squadre, il Martina sfiora il vantaggio. Al 17’, Pinto effettua un traversone per Diaz, che non approfitta dell’uscita a vuoto di Stagkos e mette la palla fuori. Il centravanti dei pugliesi va a un passo dal gol anche al 27’, con un colpo di testa ben indirizzato che termina di poco a lato. A un minuto dalla fine di un primo tempo decisamente noioso, il Martina prova a rendersi minaccioso con un tiro dal limite di Teijo, bloccato agevolmente dal portiere.

La ripresa inizia con il Martina nuovamente pericoloso; sugli sviluppi di un calcio piazzato, Suhs svetta di testa e per poco non trova il vantaggio. Il primo grande squillo della Nocerina arriva al 58’. Maletic riceve palla, sistema il sinistro e calcia un bolide che sfiora l’incrocio dei pali.

Poco dopo, i molossi vanno a un passo dal gol. Caso Naturale libera Chietti con uno splendido colpo di tacco; l’esterno molosso crossa in mezzo per Basanisi, che impatta col destro e si vede negare il vantaggio da un poderoso intervento di Figliola.

Al 72’, il Martina si riversa in attacco con Pinto, che viene atterrato in area da un’entrata totalmente fuori tempo di Giacomarro; l’arbitro non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto, Diaz piazza il sinistro all’angolino e fredda Stagkos.

La Nocerina non reagisce nell’immediato, non riuscendo mai a creare reali pericoli alla difesa ospite. All’89’, però, gli uomini di Zavettieri hanno la grande chance col neoentrato Di Palma che, servito da Maletic, scarica un diagonale che si stampa sul palo interno.

I cinque minuti di recupero assegnati dal signor Morello di Tivoli non bastano alla Nocerina per evitare la seconda sconfitta consecutiva, che fa riemergere fantasmi che sembravano essere solo un ricordo.

Articoli correlati

Back to top button