Girone GSerie DVN Calcio

Nocerina – Pareggio in rimonta contro il Formia

I molossi recuperano il doppio svantaggio maturato nel primo tempo

Un tempo per parte, equa spartizione della posta in palio. Può essere sintetizzato così l’anticipo del Girone G che ha visto protagoniste Nocerina e Formia. Le due compagini hanno formalizzato il 2 a 2 definitivo, sviluppato vivendo da protagoniste, in modo alterno, le due frazioni di gioco.

LA PARTITA

Il primo tempo si apre con una leggerezza dell’estremo difensore ospite, tuttavia la squadra di mister Cavallaro non riesce ad imbastire una proiezione offensiva di rilievo. Gli ospiti dopo questo potenziale pericolo si scrollano le ambasce di dosso ed iniziano a sviluppare gioco. È l’undicesimo quando Chinappi prova la botta dalla distanza, traiettoria insidiosa che non trova lo specchio di porta. Sono le prove generali del vantaggio laziale, che arriva alla mezz’ora: possesso palla prolungato a seguito di rimessa laterale nella metà campo offensiva, cross dalla trequarti corretto con potenza e precisione in rete da Camilli. L’uno a zero apre ad una fase di sbandamento per i rossoneri, che in pochi giri di lancette incassano anche il raddoppio: sembrava un’azione innocua per i bianchi, chiusa con l’uscita bassa di Volzone; ma l’estremo difensore locale compie un pasticcio in collaborazione con la retroguardia e ne approfitta Gomes, per il più facile dei tap-in. Sul finire di frazione la Nocerina, trascinata da Damacco, prova a colmare il gap ma i risultati dimostrano come le prove generali di rimonta siano work in progress.

Il secondo tempo

Per vedere una Nocerina arrembante, bisogna attendere la ripresa; nel secondo tempo infatti la compagine di mister Cavallaro anima una gara totalmente diversa. Il primo squillo rossonero arriva dopo soli cinquanta secondi, mentre è il 7′ quando i locali gonfiano la rete. Il gol di Diakitè, per l’assistente di linea, è viziato da una posizione di fuorigioco. Quindi lo score resta sul 2 a 0. I padroni di casa non si perdono d’animo, continuando ad alimentare azione di gioco propositive e finalizzate all’attacco. Il monologo continua ad essere caratterizzato da brividi; in una rara sortita del Formia durante il secondo tempo arriva un clamoroso legno su calcio di punizione da distanza siderale. La Nocerina evita il tracollo, ed anzi avvia la propria emersione: due giri di lancette dopo il direttore di gara sanziona gli ospiti con la massima punizione per un colpo di testa maldestro che si rivela tocco di mano. Dagli undici metri si presenta Damacco, Trapani intuisce la conclusione e para, ma sulla ribattuta il numero 10 è il più lesto di tutti e gonfia la rete per l’uno a due.

La Nocerina prova l’arrembaggio nel quarto d’ora finale alla ricerca del pari, e riesce nel suo intento in pieno recupero. Ancora Damacco protagonista, la doppietta di giornata si concretizza con una precisa girata a seguito di uscita non sicurissima di Trapani. In pieno recupero la Nocerina continua a provarci ma mancano le energie necessarie per incidere e concretizzare un 3 a 2 che avrebbe qualcosa di clamoroso.

Fischio finale

Finisce così una partita agonistica, pimpante, e giocata a viso aperto da ambo le squadre. Formia che rinsalda la sua posizione tranquilla nel cuore della classifica, mentre per la Nocerina si allontana il terzo posto del Latina: i nerazzurri adesso sono a 4 lunghezze con ben tre partite da recuperare rispetto al normale decorso della regular season. Per i molossi un quarto posto provvisorio messo a repentaglio anche dal Savoia che potrebbe mettere la freccia e sorpassare.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto