PoliticaVN Notizie

Napoli – Piano di un mld e 83 mln per l’edilizia sanitaria in Campania

Il servizio di Gianni Amodeo

L’investimento previsto è di un miliardo e 83 milioni di euro, con il riparto che fissa ad un miliardo e 29 milioni la quota costituita da fondi dello Stato, con il co-finanziamento regionale del 5% per 54 milioni, mentre una quota del 24% pari  a 267 milioni è riservata alle tecnologie che costituiranno le apparecchiature obsolete.

Sono i dati indicativi delle risorse da utilizzare,. Per attuare gli interventi del piano di eddilizia sanitaria, definito dalla Regione-Campania e sottoscritto dal presidente, Vincenzo De Luca per le funzioni di commissario alla sanità regionale; piano presentato per le necessarie valutazioni al Ministero della Salute, di cui è titolare l’on.le Giulia Grillo. Superato l’esame ministeriale, il Piano entra nella corsia d’attuazione per interventi che potenzieranno la rete delle strutture esistenti, concorrendo a migliorare il livello dei servizi erogati.

Nei dettagli del Piano prospettato, si segnalano investimenti per 91 milioni riservatiall’Asl Napoli-1;  di 84 milioni e mezzo è la quota attribuita all’Asl Napoli-2 Nord, per il nuovo ospedale di Giugliano e le strutture di Pozzuoli,Quarto e Frattaminore . Di circa  108 milioni è l’investimento che spetta all’Asl Napoli 3 Sud per nuovi reparti al Santa Maria della Pietà a Nola e per i presidi del San Leonardo di Castellammare di Stabia,Gragnano,un nuovo ospedale a Sant’Agnello nella pensola sorrentina.

Di 333 milioni è, invece, la dotazione delll’investimento riservato all’ospedale di Salerno. Servirà a realizzare la nuova sede dell’Azienda ospedaliera Ruggi-D’Aragona.  70 milioni sono destinati ai presidi sanitari di Pagani, Scafati, Eboli.

All’Asl Avellino assegnati fondi per 45 milioni. Sono programmati interventi di ammodernamento per l’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati, nonché la costruzione dei nuovi Distretti sanitari di Atripalda e Baiano per il costo complessivo di 5 milioni di euro. Ne prospetto del Piano figurano anche importanti risorse per strutture private convenzionate ed equiparate a quelle pubbliche, come quelle del Santa Maria della Pietà di Casoria, per un milione, e dell’ospedale Betania di Napoli Est per 2 milioni e centomila euro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close