Cronaca

Napoli – Omicidio Grimaldi, individuati due componenti del gruppo di fuoco

Arrestati a Napoli due appartenenti al clan camorristico Sacco-Bocchetti. Vincenzo Caiazzo, 34 anni, e Stefano Foria, di 39, ritenuti due appartenenti al can operante nella zona di Secondigliano e San Pietro a Patierno, hanno stamane ricevuto l’ordinanza di custodia cautelare per l’omicidio di Carmine Grimaldi, detto “Bombolone”, uno degli uomini di spicco del clan rivale dei Licciardi.

Secondo gli inquirenti della DDA di Napoli, i due uomini hanno fatto parte del gruppo di fuoco che il 17 luglio 2007 uccise Grimaldi, dando così il via alla scissione interna del clan Licciardi con, appunto, i Sacco-Bocchetti. La scissione delle due fazioni avvenne, per gli uomini della DDA, a causa  dei contrasti nati per il controllo delle piazze di spaccio degli stupefacenti a Secondigliano e San Pietro, dando poi origine non solo alla stessa scissione, ma anche all’omicidio del Grimaldi.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close