Cronaca

Napoli – Estorsione a un commercialista: i carabinieri arrestano due persone

A Ponticelli e Giugliano i carabinieri della compagnia di Poggioreale hanno arrestato Giuseppe Giaquinto di 48 anni, residente a Napoli e Antonio Seppione, 62 anni, domiciliato a Giugliano in Campania, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa l’11 settembre scorso dal Gip di Napoli per estorsione continuata e aggravata dal metodo “mafioso”.

Le indagini svolte dai militari dell’arma, coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, a seguito della denuncia presentata dalla vittima, un commercialista di Pozzuoli, hanno accertato che dal 20 aprile al 7 maggio scorso a Ponticelli, con minacce anche telefoniche di chiara espressione camorristica, i due avevano costretto la vittima a consegnare periodiche somme di denaro, 325 euro, a saldo di un pregresso debito di 5.500 euro contratto nel 2011, per ragioni lavorative, con il Seppione.

Il Seppione aveva a sua volta simulato una cessione del credito, ad un altro inesistente individuo, vicino a contesti camorristici di Ponticelli, incaricando Giaquinto, quale emissario, per il recupero del denaro, nella spropositata cifra di 8mila euro.

Per questo fatto il 7 maggio scorso a Ponticelli furono arrestati in flagranza di reato due emissari di Seppione, Fabio Bernardo di 30 anni e Massimo Maranzino di 37 anni, incensurato.
Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close