Cronaca

Napoli – Contrabbando prodotti petroliferi: sequestrata un’intera raffineria

I finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Napoli, al termine di una complessa operazione nel comparto delle accise, che, partendo dal capoluogo campano ha interessato l’intero territorio nazionale, hanno sequestrato 723 tonnellate di gasolio per autotrazione (corrispondenti a circa 768 mila litri), 1 raffineria ubicata a Terni, 4 depositi siti in Cave (RM), Cellino Attanasio (TE), Battipaglia (SA) e Campagna (SA), 6 autoarticolati utilizzati per l’illecito traffico.

Gli investigatori sono riusciti ad individuare i componenti del sodalizio criminale ed a monitorarne il modus operandi attraverso il pedinamento delle autocisterne ritenute “sospette”, le quali partivano da depositi siti in Napoli e mutavano in itinere il percorso effettivo rispetto a quello previsto dalla documentazione di accompagnamento, raggiungendo al termine del viaggio depositi clandestini e/o compiacenti dove procedere allo scarico ed al successivo smistamento del prodotto in contrabbando.

13 persone sono state denunciate per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di prodotti petroliferi di cui 2 arrestate in flagranza.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close