Cronaca

Napoli – Concussione ed estorsione, sette indagati

Sono accusati di concussione ed estorsione i sette soggetti indagati, raggiunti oggi da un’ordinanza cautelare disposta dal Gip del Tribunale di Napoli. Sono stati i militari della Guardia di Finanza ad eseguire il provvedimento. Secondo gli inquirenti le indagini avrebbero consentito, grazie anche ad intercettazioni telefoniche, di accertare che un ispettore della polizia Locale di Napoli, abusando del suo ruolo, si sarebbe fatto consegnare somme di denaro in occasione di controlli su strada, effettuati nei confronti di cittadini di nazionalità cinese, cingalese e ivoriana.

Secondo l’accusa il pubblico ufficiale, dopo aver riscontrato polizze assicurative scadute, irregolari o false, avrebbe trattenuto l’autovettura e i documenti dei soggetti fermati, prospettando la possibilità di non redigere i verbali di contestazione in cambio di somme di denaro. In qualche occasione avrebbe simulato il furto del veicolo, costringendo la vittima a versargli soldi per ottenere la restituzione del mezzo.

Per il vigile è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre per gli altri soggetti coinvolti, tra cui un funzionario del Comune di Napoli, un altro ispettore di Polizia Locale, due assicuratori e due cittadini extracomunitari che sarebbero stati utilizzati come mediatori delle richieste concussive, sono stati disposti due arresti domiciliari, e quattro obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close