Cronaca

Napoli – Camera di Commercio, danno per 1,5 mln

Un danno di un milione e mezzo di euro, a carico delle casse della Camera di Commercio di Napoli, sarebbe stato quantificato dalla Procura Regionale della Corte dei Conti per la Campania. Secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbero state commesse una serie di condotte illecite, durante le procedure di erogazione dei contributi assegnati annualmente a numerose associazioni di categoria, per lo svolgimento delle attività progettuali ed eventi di promozione. I militari della guardia di finanza, avrebbero appurato che un certo numero di iniziative, finanziate con contributi pubblici, non sarebbero state realizzate, ipotizzando la presentazione di una documentazione di rendiconto totalmente fittizia. I finanziamenti assegnati dalla Camera di Commercio, elargiti per sostenere corsi di formazione e l’organizzazione di iniziative di natura benefica, sarebbero, secondo gli investigatori, stati dirottati e veicolati verso società di proprietà o riconducibili ai soggetti che avrebbero causato il danno erariale.

Per la Procura contabile si tratterebbe di un sistema fraudolento sviluppatosi per l’assoluta assenza di controlli delle strutture competenti, o addirittura dalla consapevole complicità di alcuni dipendenti infedeli.

La magistratura contabile ha disposto il sequestro preventivo di beni immobili, conti correnti e crediti presso terzi, per un valore di quasi un milione e mezzo di euro, a carico dei soggetti che avrebbero, secondo l’accusa, provocato il danno erariale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto