Cronaca

Napoli – Agguato di camorra: ucciso reggente clan Aprea

A Napoli, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, un pregiudicato, Giovanni Bottiglieri di 32 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un agguato.

L’uomo, che aveva precedenti penali per estorsione, rapina e ricettazione, secondo gli investigatori era l’ attuale reggente del clan camorristico Aprea attivo nella zona orientale della città.

Bottiglieri è stato ucciso all’interno del centro scommesse di via Bernardo Quaranta. Il pregiudicato è stato raggiunto da due sicari con il volto protetto da caschi integrali. Almeno tre i proiettili esplosi contro Bottiglieri.

La squadra mobile sta cercando di ricostruire gli ultimi contatti del pregiudicato ed indaga su possibili collegamenti tra l’ agguato di oggi e quello compiuto nella notte tra lunedì e martedì, sempre a San Giovanni a Teduccio, contro il pregiudicato Vincenzo Tranquilli, 37 anni, ferito con quattro colpo di pistola, uno dei quali al volto. Tranquilli è ricoverato in gravi condizioni al ”Loreto Mare” e non risultava, comunque legato a clan camorristici.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close