Cronaca

Nola – Lodo Campania Felix, il Comune ricorre in Cassazione

Lodo arbitrale Campania Felix. Un carico economico per il Comune di Nola, che continua ad alimentare sentenze e ricorsi. Una situazione che viene da lontano, con un credito vantato da Campania  Felix, nei confronti del comune di Nola, per un importo di oltre 4.700.000. Una controversia che approda in Cassazione. Nel tempo il Comune ha resistito alle richieste economiche, relative al maggior costo sostenuto per lo smaltimento dei rifiuti relativo agli anni 2005, 2006 e 2008, oltre all’adeguamento del canone contrattuale per l’anno 2007. Nel novembre 2011 il Collegio arbitrale, accolse parzialmente  le tesi della società, ma condannò il Comune al pagamento di una somma di poco superiore ai 2.938mila euro, da versare al curatore fallimentare della società.

Il Lodo venne impugnato dall’ente di piazza Duomo, dinnanzi alla Corte di Appello di Napoli, chiedendo la sospensione dell’esecutorietà del Lodo, la sua nullità, la mancata decisione sulle eccezioni di difetto di giurisdizione e la nullità della causa compromissoria. Il legale del Comune, l’avvocato Carbone, aveva evidenziato la contraddittorietà del Lodo in riferimento al diritto riconosciuto alla società di incrementare automaticamente il canone o di rimborso di maggiori oneri sostenuti senza un preventivo accordo.

La sentenza 1137 del 2016 della  Corte di Appello, dichiarò estinto il giudizio per mancata riassunzione dello stesso entro tre mesi dalla dichiarazione di fallimento. Il 6 aprile di quest’anno, l’avvocato Carbone ha ritenuto che esistono le condizioni per proporre ricorso in Cassazione, perché la dichiarazione di fallimento di Campania Felix in liquidazione, avvenuta dopo la sua costituzione in giudizio, non basterebbe a determinare l’automatica interruzione del processo. In pratica il procuratore avrebbe dovuto dichiarare in udienza o notificare l’evento interruttivo. Questi i principi del ricorso, per un capitolo che allunga una storia infinita.ola –

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto