MusicaVN Cultura

Musica – “Nuvole nuove”: il ritorno discografico di PeppOh

5 anni di transizione per segnare il passaggio dall’esordio con “Sono un cantante di rap” al ritorno discografico di PeppOh, una delle più interessanti voci dell’underground partenopeo, interessante per la capacità di spaziare e di adattarsi al vestito che cambia. Chi lo ha già ascoltato ne avrà apprezzato sicuramente il saper custodire la propria identità che racconta di una passione per la black music, e che proprio nella musica nera trova il suo apice, in quell’abilità di mescolare con naturalezza estrema il rap, l’attitudine per il freestyle, con le diverse sfumature del suono che fu proprio della old school, dal funk al blues.

Un percorso di crescita, di maturazione che porta all’autoproduzione di Nuvole nuove,  due anni per la creazione che mette insieme la storia personale, e quella di tanti compagni di viaggio che non hanno mancato di dare il proprio contributo all’articolato lavoro sul suono, a partire da Speaker Cenzou che ne ha curato la direzione artistica con il SodoStudio, e fino a Francesco Di Bella, Ntò, Roberto Colella e Jovine, Danielo Sepe e poi ancora Mario Nappi, Simona Boo ed Oyoshe.

Panorama variegato di alcuni dei migliori artisti del new neapolitan power che da contezza del discorso inziale, che riflette il desiderio di calarsi in ambiti e situazioni differenti, in un evoluzione personale che diventa disco, con l’unico vincolo nella libertà da ogni forma di regola, prediligendo il sé al mercato.

Quattro gli estratti da “Nuvole nuove”, primi assaggi di un lavoro complesso che già è atteso alla prova del live. Una nuova sfida all’orizzonte, quella della primavera che riporterà al confronto diretto con il pubblico, dimensione naturale di PeppOh e la Babe band che lo accompagnerà in questo nuovo viaggio, viaggio a tappe tra la gente già pronto a divenire buona ed utile occasione per continuare a sperimentare, continuare a crescere.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close