Cronaca

Mugnano – Carabinieri sequestrano botti illegali a forma di babà

Con l’arrivo delle festività natalizie, è altissima l’attenzione delle forze dell’ordine per promuovere prevenzione ed uso lecito e corretto dei botti di Capodanno e per contrastarne il commercio illegale. I carabinieri della stazione di Mugnano di Napoli, questa notte, hanno arrestato Angelo Ceparano, 61 anni, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione illegale di materiale esplodente. I militari dell’arma, nel corso della perquisizione operata nella sua abitazione in via Aldo Moro, lo hanno colto in flagrante, trovandolo in possesso di 3 quintali di botti e fuochi di IV e V categoria, che teneva sparsi per varie stanze della casa. Residenza che si trova, tra le altre cose, anche in una zona abitata e popolosa della cittadina dell’hinterland partenopeo. Sul posto, dopo le manette al Ceparano, sono intervenuti anche gli artificieri antisabotaggio del comando provinciale di Napoli, che hanno provveduto alla catalogazione ed al trasporto in sicurezza di tutto il materiale sequestrato. Tra i “botti” rinvenuti, di fabbricazione artigianale, anche alcune bombe carta con la forma di un dolce tipico napoletano: il babà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button