PoliticaVN Notizie

Marigliano – Stop a impianti per il trattamento rifiuti sul territorio

Una possibile, nuova, primavera mariglianese. è il bilancio tracciato in un consiglio comunale particolare , a Marigliano, assemblea che è epilogo e punto di nuova partenza rispetto ad un approccio collettivo alla sensibilità ambientale, assemblea che diventa espressione dei 3407 no con cui la città ha espresso il proprio parere rispetto alla possibilità di trattamento di rifiuti sul territorio.

Un percorso innescato dalla richiesta indirizzata alla Regione Campania dalla ditta Ri.genera e relativa alla valutazione di impatto ambientale afferente la possibilità di trattare, in via Boscofangone, con tutte le precauzioni del caso, rifiuti speciali per 200mila tonnellate, di cui 70mila di categorie pericolose.

Un’operazione che esula dall’impresa in questione, quella che si traduce nel voto all’unanimità con cui il consiglio comunale fa proprio un documento condiviso per dire stop a qualsiasi tipo di insediamento del genere su un territorio già martoriato in passato, su cui ancora pendono questioni da affrontare come quella dell’alta concentrazione di polveri sottili.

Dal consiglio, la richiesta alla Regione Campania ed al Ministero dell’Ambiente di sospendere il rilascio di qualsiasi autorizzazione, in itinere e futura, rispetto ad insediamenti di trattamento rifiuti a Marigliano. Ed è parte integrante del documento che incassa l’ok dell’intero consiglio, la volontà di aprire un tavolo politico per tracciare un percorso virtuoso, condiviso con i cittadini, finalizzato al recupero della vocazione originaria del territorio.

Articoli correlati

Close
Close