CittàMariglianoPoliticaVN Notizie

Marigliano, “Santa Maria delle Grazie” – Ancora polemica

Il tira e molla procede da mesi, la grande cerimonia inaugurale dello scorso 5 giugno aveva fatto ben sperare, era il tempo in cui la Mariglianese guardava all’orizzonte le nuove avvincenti sfide, quelle di un campionato di Serie D, prima volta per la città particolarmente legata alla sua storia sportiva, pronta ad affacciarsi ad un nuovo percorso nel calcio.
Un primo tassello, annunciato così il percorso di riqualificazione che interesserà l’intera area del quartiere Pontecitra, al Santa Maria delle Grazie la situazione resta per il momento da definire; pronto il nuovo terreno di gioco, quello che era già noto non avrebbe caratterizzato il principio del nuovo campionato, restava sullo sfondo la speranza di vedere l’accelerata nei lavori complessivi relativi agli spalti per provare a rientrare tra le mura amiche nel più breve tempo possibile.

Impossibile al momento tracciare un momento preciso del ritorno dei colori biancazzurri in città a Marigliano, nel frattempo la situazione si complica e ad aprire a tentativi di soluzione ci prova il Presidente della Mariglianese Antonio Abete.

Si prova a correre ai ripari quando la società ha registrato l’impossibilità a reperire la disponibilità di una struttura per la terza gara di campionato, quella attesa domenica contro il San Giorgio, un tentativo di rientro in casa dopo la prima vittoria maturata in campionato contro il Rotonda.

Uno scoglio da superare quello del campo, il rischio è quello di vedersi attribuita la sconfitta a tavolino per 0 a 3 da parte della Federazione. Ora si chiede l’intervento della politica per disputare la gara, anche a porte chiuse. Nei prossimi giorni il verdetto finale.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto