PoliticaVN Notizie

Marigliano – Elezioni, stretta finale per le liste, PD e centrodestra ancora nel guado

Tra venerdì e sabato andranno depositate negli Uffici elettorali le documentazioni delle liste e delle candidature per le elezioni del rinnovo del Consiglio comunale, dichiarato disciolto a poco più di un mese dalla scadenza normale per le note vicende che hanno portato agli arresti il sindaco Antonio Carpino; tempi di stretta finale, rispetto ai quali, però, ancora indefinito e indecifrabile appare il quadro delle proposte programmatiche che i cittadini sono chiamati a vagliare per il governo della città e di coloro che  si candidano ad esserne interpreti e portatori.

In casa PD e della coalizione di riferimento si naviga a vista. In specifico, per i dem appena quattro giorni fa, è emersa una spaccatura netta, con la designazione ufficiale avanzata dalla segreteria provinciale per la candidatura a sindaco dell’avvocato Giuseppe Iossa, ch’è anche Consigliere dell’assemblea della Città metropolitana di Napoli.

Una decisione per nulla accettata, anzi fortemente contestata dal Circolo cittadino dei dem, a sostegno, invece, della candidatura a sindaco in favore di Vito Lombardi, presidente del Consiglio comunale. Ed appena ieri è diventata ufficiale la revoca della candidatura di Iossa, per opera della stessa segreteria. Intanto, un cospicuo pezzo della coalizione di centro-sinistra ha preso la sua strada, prospettando la candidatura a sindaco di Vincenzo Esposito.

Uno scenario scomposto e variegato, in cui appena ieri s’è infilato il progetto dell’intesa Pd-Movimento 5 Stelle, da mettere in agenda da subito, anche se da almeno un mese i pentastellati hanno designato quale candidato sindaco Maurizio Sena, che, a questo punto, assumendo concretezza l’intesa, dovrebbe cedere il passo. Ma a favore di chi non è dato di sapere ancora.

E mentre Sebastiano Sorrentino, ex-sindaco e già consigliere regionale della Campania, si è tirato fuori dall’ingarbugliata situazione, pur avendo dato la disponibilità per un impegno civico di buon profilo e condivise responsabilità verso la città, il centro-destra appare fermo, quasi estraneo agli eventi, pur essendo la città alla vigilia di un appuntamento importante per la governante del suo presente e del suo futuro. E dal suo versante arrivano anche voci che lo condurrebbero ad essere parte di una coalizione di salute pubblica, che coinvolgerebbe le anime politiche di centro-destra e di centro-sinistra della città. Un “cartello elettorale”, tout court, giusto per essere della partita del 20-21 settembre. E non si da chi sarebbe promosso ed organizzato.

È una situazione in cui tutto è mutevole, anzi del gattopardesco “deve cambiare tutto, per restare come prima”. Unica eccezione al “mutatis mutandis”, a questo punto, è la lista di Oxigeno, con ventiquattro candidati consiglieri, tutti giovani professionisti, con candidato-sindaco Saverio Lo Sapio.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close