Girone HSerie DVN Calcio

Mariglianese – Pari alla prima tra le mura amiche contro il Molfetta

Finisce 1-1 contro i pugliesi la prima gara al “S. Maria delle Grazie”

Pari e patta tra Mariglianese e Molfetta. La quinta giornata offre solo un punto alla compagine allenata da mister Luigi Sanchez, contro il Molfetta finisce 1-1.

Si trattava di una gara dal sapore speciale per i locali: si è giocata infatti la prima partita allo stadio “S. Maria delle Grazie” di Marigliano. E’ arrivato un segno X tutto sommato giusto, tra due ottime squadre.

La fase di studio prolungata tra Mariglianese e Molfetta si spezza al 17’ quando a Demiro Pozzebon viene annullata questa rete per carica al portiere. Gli ospiti ci riprovano al 23’ con il tiro senza pretese di Caputo.

La Mariglianese non si scompone e trova la rete del vantaggio alla mezz’ora. Lo schema da calcio d’angolo è ben eseguito, Varchetta sul secondo palo finalizza di testa per l’1-0 locale.

Il Molfetta non ci sta. Dopo appena 3’ di gioco, Caputo di testa manda la palla di un soffio sul fondo. Al 40’ ancora pugliesi in attacco. Cianciaruso va al centro da Cappiello che di testa spedisce il pallone largo alla sinistra di Maione.

L’ultimo squillo del primo tempo è della Mariglianese. Al 43’, De Martino va via bene sulla destra e crossa in area dove Gennaro Esposito salta più in alto di tutti. Il suo colpo di testa però è neutralizzato da Viola.

Nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi. Al fischio del signor Federico Cusseddu della sezione di Nuoro ha inizio la ripresa.

Nei primi minuti del secondo tempo, tanta aggressività tra Mariglianese e Molfetta, punita dal fischietto sardo con ben tre gialli nei primi 15’. Poi al 65’, il Molfetta pareggia. Demiro Pozzebon tramuta in rete il buon cross dalla sinistra per l’1-1.

La Mariglianese rischia al 73’ a causa di questo velenoso calcio d’angolo che Maione disinnesca alla bene e meglio. La risposta della formazione campana al 76’ con la bella conclusione di Aracri, plastica ed efficace la risposta del portiere classe 2003 Viola.

Al minuto 83’, i biancoazzurri possono far male da angolo ma nel traffico dell’area di rigore non riescono a pungere a dovere. Si salvano i pugliesi. Così come all’85’, su cross dalla sinistra, prima Peluso e poi Prevete non sfruttano l’uscita avventata del portiere ospite Viola.

Al 92’, azione di contropiede dei locali. Il subentrato Orlando entra in area e calcia da posizione defilata. Tutto facile per Viola.

6’ di recupero e fine delle ostilità tra Mariglianese e Molfetta. La Mariglianese finalmente ritrova la sua casa: sul terreno di gioco del “S. Maria delle Grazie” è andata in scena una gara maschia ma gradevole e ricca di spunti che ha fruttato a mister Sanchez e soci un punto che muove la classifica.

In attesa di sviluppi, anche dal fronte mercato, la Mariglianese dovrà preparare al meglio la trasferta di Altamura. Uno scontro importante in ottica salvezza.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto