EccellenzaVN Calcio

Mariglianese – Leoncini forza quattro, regolato il Città di Avellino

Mariglianese forza quattro e Città di Avellino dominato. Serviva una prova così ai ragazzi di mister Sanchez, dopo i due pareggi nelle prima due giornate, che hanno penalizzato oltremodo nel risultato la formazione mariglianese.

Sanchez cambia qualcosa nell’11 iniziale rispetto il match col Vis Ariano. Spazio ad Esposito in porta, lì davanti si rivede invece Gaetano, con il confermato tridente Aracri-Malafronte-Barbarisi.

Parte subito forte la Mariglianese, l’inizio gara è un assedio biancazzurro. Punizione di Gaetano, la palla spizzata dalla difesa finisce in zona-Petrarca, ma il difensore spedisce alto.

Ci prova anche Aracri, imbeccato ancora una volta da Gaetano e da una delle sue aperture, l’esterno converge ma finisce col calciare alto.

Ancora un’occasione per gli ospiti. Peluso arma il cross dal fondo, Malafronte arriva con i tempi giusti ma impatta male di testa.

Ci prova anche Barbarisi, che si libera dell’avversario con uno stop a seguire col petto, ma la sua sforbiciata sorvola non di molto la traversa.

Il Città di Avellino prova a resistere e a rispondere di contropiede. Buona combinazione Tito-Orefice, con quest’ultimo che arriva al cross, sempre Tito di testa manda però alto.

Sono le avvisaglie dell’inaspettato gol del vantaggio irpino. E’ il quarto d’ora, azione orchestrata dei biancoverdi, Tito addomestica un buon pallone in area, che scarica fuori per l’accorrente Gagliardo, che mette la palla in buca d’angolo per l’1-0 Eclanese.

La Mariglianese non si scompone e cinque minuti dopo subito ristabilisce la parità. Cross tagliato di Aracri, Malafronte questa volta salta con i tempi giusti e di testa batte Parisi. 1-1 e gara di nuovo in equilibrio.

Nonostante il parziale di parità, la partita è un monologo biancazzurro. Barbarisi è un rebus per la fascia sinistra irpina, ancora una volta il 7 va vicino al goal del vantaggio con un diagonale che si spegne sul fondo di pochissimo.

Ancora Mariglianese, questa volta sulla destra sfonda Peluso, che mette in mezzo, sul tap-in di Aracri ha del miracoloso l’intervento di Parisi. Su rimpallo poi fallo in attacco della Mariglianese.

L’ultima emozione della prima frazione la regala ancora Aracri, l’11 si invola verso la porta locale, ma finisce col calciare debolmente addosso a Parisi.

Il copione non cambia ad inizio ripresa. Ancora Mariglianese avanti, questa volta è il capitano Mimmo Olivieri a provarci dal limite dell’area, tiro violento che finisce a lato di pochissimo.

Solo al 70’ la Mariglianese riesce a portarsi in vantaggio in una gara sin qui dominata. Serve una capocciata di De Giorgi su calcio da fermo per aver ragione di Parisi, che non può nulla sul colpo di testa del centrale mariglianese. 1-2 e Mariglianese in vantaggio.

Trovata la via del goal, i leoncini dilagano. Al 75’ una percussione di Cozzolino trova impreparata la retroguardia ospite, con Parisi non perfetto nell’uscita; questa volta Aracri non perdona ed insacca con precisione sotto la traversa. 1-3 e Mariglianese in comando.

Il goal del definitivo 4-1 arriva su calcio di rigore allo scadere del tempo regolamentare. Scarparo va via sull’out di sinistra, Rescigno lo atterra in piena area. Dagli 11 metri si presenta Gaetano, che mette a sedere Parisi spiazzandolo. 1-4 e gara chiusa.

La Mariglianese potrebbe servire il pokerissimo con Malafronte, ma Parisi è attento nella circostanza, mentre l’Eclanese va vicino al goal del 2-4 con Pescatore, che però sciupa una buona occasione.

Finisce così la sfida. Sanchez nel post-gara con l’Ariano aveva chiesto più carattere e decisione ai suoi. L’ottima prova di Pratola Serra restituisce convinzione nei propri mezzi alla formazione biancazzurra, aggiungendo concretezza ad un gioco che finora non era mai mancato alla Mariglianese.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds