PoliticaVN Notizie

Mariglianella – Agrimonda: riunito tavolo tecnico

Il primo dato è quello noto ai residenti che da anni convivono con l’odore acre proveniente dall’ecomostro Agrimonda, ex ma non del tutto per gli effetti che, quanto meno rispetto alla percezione dei fastidi legati alla prossimità al sito, si sono intensificati con la prima importante fase mirata ad eliminare per sempre il problema, con la rimozione delle balle dall’ex deposito di fitofarmaci e prodotti chimici per l’agricoltura, tra l’altro coinvolto da un episodio d’incendio nel luglio 1995.

Ci sono voluti oltre 20 anni per intraprendere il percorso di rimozioni, tempo che torna a preoccupare la comunità locale, sopratutto quella residente a pochi passi dal sito in questione, da mesi alle prese con una situazione insostenibile, con pretese di intervento, preoccupazioni per la propria salute, avvalorate in parte dalle indagini condotte sul posto dall’Arpac, con risultati resi noti in principio di maggio. Messa in sicurezza di emergenza, la richiesta per la condizione attuale.

Primi provvedimenti messi in atto dalle amministrazioni comunali di Mariglianella e Marigliano, con territori pertinenti al sito, diverse le valutazioni, i temi di interesse del tavolo tecnico convocato in mattinata per tracciare il percorso da seguire. Dall’approfondimento di analisi rispetto all’eventuale contaminazione di falde acquifere, fino al monitoraggio dell’aria rispetto alle esalazioni specifiche. Corsa contro il tempo per la messa in sicurezza attesa nel breve termine, il discorso si allarga alla necessaria bonifica, con previsto incontro nell’immediato futuro con l’assessorato all’ambiente della Regione Campania

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close