VN Cultura

L’intervista – Padre Alfredo Avallone, la storia e l’evoluzione verso l’Unità

Torna la nostra rubrica "Medaglioni", a cura del dottor Antonio Falcone, per ritrovare coordinate comuni condivise e da condividere

“Tutto ha il suo momento, ed ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo.

C’è un tempo per nascere e un tempo per morire…

Un tempo per demolire ed un tempo per costruire…

Un tempo per strappare e un tempo per cucire…”

Così recita Qoèlet. E finalmente, dalle divisioni si avviano i processi di unificazione. E pluribus unum! Come in ogni processo storico c’è un inizio, un’unica origine. Segue una naturale evoluzione con le sue mille diramazioni, poi un progressivo ritornare, un riconfluire per ricreare unità. L’evoluzione storica può essere paragonata ad una icona: due imbuti, tronchi di forma conica, sovrastanti e combacianti nella imboccatura larga. Nel tronco stretto l’origine, in quello largo le diversificazioni. Poi le convergenze nel tronco stretto superiore.

Così si sta verificando con le famiglie francescane. I tre rami principali stanno facendo esperienza di riunificazione, del pensare ed agire in comunione.

Il tutto nell’ ammaliante quadro della città di Assisi, dopo una idea pensata e promossa da alcuni francescani. Un convento, il convento sorto vicino alla casa natale di San Francesco è diventato il luogo materiale e spirituale che mette insieme i tre rami per una condivisione di intenti e di volere, attingendo alle originarie fonti francescane per essere uniti da un progetto di amore. Le differenze tra le persone non si devono annullare, perché sono ricchezza! Le diverse ricchezze devono riconfluire per un percorso unitario che deve ridare e far rifiorire i segni di speranza in un mondo disperato.

Al tempo delle divisioni segue il tempo della condivisione!

A Padre Alfredo Avallone, uno degli artefici di questo processo di unificazione, ut unum sint, abbiamo posto alcune domande, a cui sono seguiti numerosi silenzi. All’incalzare delle domande, alla fine, Padre Alfredo ha chiosato: “Caro Tonino, perfetta letizia! Ho racchiuso le tue domande in questo bel filmato che racconta la storia meravigliosa che il Signore ci chiama a vivere in questo momento. Entra con il cuore e con la mente e vedi le meraviglie del Signore.”

È seguito il mio silenzio. Ed in silenzio ascoltiamo e vediamo i protagonisti di questa arricchente storia che ha aperto una breccia, un varco importante per ricostruire unità. La storia è evoluzione verso l’Unità.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto