Lega ProVN CalcioVN Sport

Lega Pro – 11esima giornata, pareggio per il Benevento, l’Aversa vince nel derby con l’Arzanese

11esima giornata di Lega Pro: tralasciando gli incresciosi episodi di Salerno, si è disputata normalmente il resto della giornata, seppur tra apprensione e polemiche: in Prima Divisione osserva il turno di riposo la Paganese, mentre nell’anticipo di venerdì, il Benevento impatta in casa 1-1 con il Pisa.

Cominciamo proprio dalle Streghe: i padroni di casa impattano tra le mura amiche con il Pisa. Succede tutto nel secondo tempo: vanno in vantaggio gli ospiti al 70′, con Giovinco che pesca Napoli in area, il centravanti scuola Inter prima colpisce la traversa e poi insacca la respinta. Il pari arriva negli ultimi istanti del recupero: tiro dalla bandierina per i giallorossi, con Montiel che insacca direttamente da calcio d’angolo, nonostante ci siano le grosse responsabilità di Provedel.

La giornata di Seconda Divisione si apre con il derby tra Arzanese ed Aversa, in una partita dove agonismo e nervi sono stati certamente i tratti salienti, con l’aggiunta di ben tre espulsi: la rete che decide il match arriva al 68′: cross dall’out di destra di Nocerino e Galizia di testa  batte l’incolpevole Fiory.

Seconda vittoria consecutiva per l’Ischia, che centra il successo interno col Castel Rigone con un 1-0 di misura. Il match si sblocca al 27′ della ripresa, con Finizio che affonda sulla destra, crossa in mezzo per il tempestivo inserimento di Masini, che sigla il goal vittoria.

L’Abruzzo sembra essere un incubo in questo inizio di stagione per Sorrento: dopo la sconfitta col Chieti, arriva anche il rocambolesco KO col Teramo per 2-3. Il Teramo si porta avanti al 30′: punizione rasoterra di Dimas che passa sotto la barriera, Miranda non può nulla. Nella ripresa, il Sorrento scende in campo con tutt’altro piglio: al 48′ infatti arriva il pari di Canotto in mischia. Gli errori difensivi come al solito condannano il Sorrento: al 57′ uno scellerato retropassaggio di Pantano a Miranda favorisce l’inserimento di Sassano, che serve Dimas per il nuovo vantaggio ospite. I padroni di casa riacciuffano di nuovo il pari con Chinellato al 64′, con un bellissimo pallonetto che rimette in carreggiata i suoi. La beffa arriva al 94′ quando Miranda sbaglia l’uscita su un corner, servendo a Ferrani il match point che vale il 2-3 finale.

Finisce 0-0 il match tra Casertana e Foggia, con i campani che smuovono la classifica con questo buon punto, agganciando la quarta casella in graduatoria.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close