PromozioneVN Calcio

Grotta – la Mariglianese cede al ribaltone nel finale

da 1-3 a 4-3 che premia i giallorossi e condanna i ragazzi di Caruso a un'amara sconfitta

A Grottaminarda finisce 4-3 tra la capolista e la Mariglianese. Monta una grande delusione in casa biancoazzurra per l’occasione sfumata nonostante il vantaggio ottenuto più volte e non mantenuto da parte dei ragazzi di mister Caruso che stavano per sbancare il “Romano” ma è risultata fatale l’assenza di concentrazione nella parte finale di gara che ha permesso così ai giallorossi di ribaltare un risultato insperato.

Parte benissimo la Mariglianese che, ben messa in campo, trova il gol dell’1-0 con Castaldi lasciato solo in area di rigore dopo solo 5 giri di lancette. Break improvviso che sembra spezzare le gambe degli avversari. Poco dopo gli ospiti potrebbero ipotecare già la gara quando Laureto, in progressione verso il cuore d’area, subisce fallo da rigore dal portiere. Dal dischetto Della Marca si lascia ipnotizzare da Caruccio restando così fermo il risultato sul minimo vantaggio. Al 23’ il cross di De Girolamo dal lato sinistro è un invito a nozze per la girata di Volzone utile a bucare la difesa e la rete difesa dall’estremo difensore mariglianese. La prima frazione si chiuderà poi con diverse occasioni: si parte dal mancato tap in di Laureto in ritardo sul secondo palo e poi si continuerà con il crescendo giallorosso proiettato verso la porta di Smaldone che riesce a tener chiusa la saracinesca in diverse occasioni permettendo di chiudere così i primi 45’ sull’1-1.

Allora accade tutto nella ripresa che regala subito la traversa di De Girolamo ma il favore della sorte aiuta la Mariglianese che su un tiro piazzato trova il 2-1 grazie ad un ottimo colpo di testa del centrale difensivo Giannino. La partita come nella prima frazione da la possibilità alla Mariglianese di chiudere il risultato e sembra riuscirci grazie a un velenoso contropiede al 35’ quando Mele trova la giusta traiettoria  per il 3-1. Sembrerebbe tutto fatto ma il Grottaminarda è sornione e non si lascia scappare la possiblità di  accorciare le distanze grazie a una battuta a sorpresa su un calcio di punizione che porta Pirone al diagonale del 3-2. La fiducia gioca forza nelle manovre dei padroni di casa che nel finale realizzano un capolavoro sportivo ribaltando un insperato risultato: prima trovano il pari grazie a Baviello che si inserisce perfettamente sul cross di Pirone e poi lo stesso esterno giallorosso con un decisivo pallonetto fa esplodere stadio e panchina consacrando una doppietta e lasciando alla Mariglianese un’amara delusione di aver sfiorato la concreta possibilità di abbattere il Grotta.

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Close