Senza categoriaSerie DVN Calcio

Gelbison – alla prima di campionato superata la Fidelis Andria 2-0

Romanelli e Cammarota stendono i pugliesi nel secondo tempo

Parte bene la Gelbison. Nella prima di campionato la compagine pugliese della Fidelis Andria cede per 2-0 grazie alle marcature di Romanelli e Cammarota. Un buon modo per celebrare l’ottava partecipazione consecutiva in serie D regalando ai numerosi tifosi giunti al “Morra” di Vallo della Lucania i primi tre punti stagionali. La giovane formazione guidata da mister Potenza deve far a meno di Porcaro e Gregoris e decide di schierare un 4-3-3. Dall’altra mister De Felice opta per il rodato 3-5-2 con un folto centrocampo risultato fatale per gli ospiti.

Gli ospiti sembrano partire con il piglio giusto: Adamo riceve palla da posizione centrale e involandosi verso lascia decide di calciare dal limite ma la sfera termina di poco a lato.
La risposta dei padroni di casa è immediata e speculare ma il tentativo dalla distanza si tramuta solo una pronta telefonata per l’estremo difensore ospite. Poco dopo è sempre la Fidelis a rendersi insidiosa: ancora una volta Adamo protagonista pronto al cross dalla destra per la testa di Stranges che però non centra il bersaglio da buona posizione per fortuna della Gelbison. Nuovo cambio di fronte, ora sono i padroni di casa che ci provano quando Rossi dalla sinistra effettua un tiro-cross che per poco non sorprende Addario sfiorando l’incrocio dei pali. Pronta risposta della Fidelis sempre con Adamo che sul lancio lungo di Iannini riesce a scattare sul filo del fuorigioco per eludere i difensori ma l’esecuzione in area non è delle migliori. Il centravanti rende tutto facile per il portiere che può evitare senza problemi l’1-0. A 5’ dal riposo ci prova Ayna dal limite con un destro a giro che termina troppo alto sopra la traversa chiudendo così primi 45 di gioco a reti inviolate.

Nel secondo tempo gli equilibri di gioco si invertono e la Gelbison riesce subito a trovare il giusto affondo per portarsi in vantaggio: Uliano su punizione dalla destra pennella una palla perfetta per la testa di Romanelli che trova l’angolo più lontano difeso da Addario. Rinvigorita dal vantaggio la Gelbison va sfiora anche il raddoppio: Tandara riceve palla in area si libera abilmente dell’avversario ma l’esecuzione non premia la volontà depositandosi solo a fondo campo. Il raddoppio è nell’area e il 2-0 arriva al 70’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Cammarota riceve palla dal limite e lascia partire un rasoterra angolato e imprendibile per Addario.
Il 2-0 di marca rossoblu è una mazzata per il morale degli ospiti che non riusciranno a rimontare il doppio svantaggio neanche per trovare la prima marcatura nei 5 di recupero consegnando così con merito alla Gelbison i primi 3 punti di questa stagione.

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Close
Close