Girone HSerie DVN Calcio

Granata 1924 –Sconfitta amara nel derby contro il Savoia

Tanta buona volontà ma 0 punti per l’Ercolanese

L’Ercolanese ha venduto cara la pelle ma non è riuscita nell’impresa di conquistare la vittoria contro il Savoia. Al “Vallefuoco” di Mugnano è andata in scena un’altalena di emozioni, in un derby tutt’altro che scontato.

L’impressione che non sarebbe stata una passeggiata per i bianchi già nelle prime schermaglie quando Calemme, su calcio di punizione, trova le mani di un avversario. Tra le proteste il gioco continua, l’Ercolanese non riesce però a concretizzare.

I padroni di casa ci credono e al 15’ passano in vantaggio con Sozio: il difensore classe ’98 calcia col destro, palla che sbatte sul palo e vantaggio locale.

Il Savoia cerca il bandolo della matassa: Costantino, libero da marcature, è servito in area di rigore, il suo colpo di testa è sballato.

Allo scadere dei primi 45’, pareggio Savoia: Rekik scappa via sulla destra e si incunea in area dove entra in contatto con Rinaldi. Quest’ultimo è sfortunato, nella collisione con l’avversario il difensore tocca il pallone con la mano. Per il direttore di gara è calcio di rigore. Poziello dal dischetto sbaglia trovando Marino sulla sua strada, sulla ribattuta l’estremo difensore di casa non può nulla, il numero 6 ospite spedisce la palla in rete per il momentaneo segno X.

Il secondo tempo è meno brillante ma non manca di occasioni. La più nitida corrisponde al vantaggio ospite.

Al 60’ gestione del possesso palla sciagurata per l’Ercolanese. Marino si lascia andare ad un dribbling che mette in totale difficoltà il pacchetto difensivo granata, la palla arriva a Rekik che di giustezza mette in rete il definitivo 1-2.

Da sottolineare l’assurdo tentativo di dribbling dell’estremo difensore granata Marino, un errore di gioventù per il portiere classe 2000.

L’Ercolanese prova a superare il momento negativo ma i tentativi dei locali sono imprecisi.

Il Savoia potrebbe addirittura chiudere i giochi con Rekik: l’1-3 non arriva grazie al recupero di capitan Tufano, bravo a mettere una pezza sull’uscita folle di Marino.

Termina 2-1 in favore del Savoia che continua la sua marcia verso la zona playoff, ora a solo un punto di distanza.

Segnali di ripresa per una giovanissima Ercolanese. Per mister Maschio però la strada che porta alla salvezza è sempre più in salita.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close