EccellenzaVN Calcio

Eccellenza Girone B – il San Tommaso cede il primato all’Audax Cervinara

I cervi approfittano dello stop esterno del San Tommaso a Mirabella Eclano e si godono il primato con la vittoria sulla Virtus Avellino

Cambia nuovamente la vetta della classifica di Eccellenza nel suo girone B. Lo stop esterno del San Tommaso in casa dell’Eclanese sullo 0-0 permette al Cervinara, vittorioso in quel di Avellino, di prendersi il comando alla nona giornata di campionato.

Al ‘Lando D’Elia’ di Mirabella Eclano il San Tommaso, armato dalle migliori intenzioni, subisce la pressione di Santosuosso e compagni che nella prima frazione sfioreranno in più occasioni il vantaggio, e solo al termine dei primi 45’ di giorco riusciranno a dar vitalità in fase d’attacco ma a sbarrar la strada del goal si frappone sempre un ottimo Napolitano. La ripresa, di tutt’altro avviso da parte degli ospiti, porta Liguori prima e Russomanno poi a disperarsi sotto porta ma è sempre Santosuosso a metter paura per l’Eclanese quando, sugli sviluppi di un corner, prende in pieno la traversa. Da un palo all’altro stavolta è il San Tommaso a non capitalizzare sulla bellissima rovesciata dell’attaccante. Scivola così la gara che, anche dopo i suoi minuti di recupero, non decreterà un vincitore.

Di tutt’altra pasta l’altra partita di cartello, quella tra Virtus Avellino e Cervinara che permette ai cervi di riportarsi in vetta. Al comunale di Avellino Il risultato si sblocca subito poco prima del decimo grazie alla solita magia di Befi che nel cuore dell’area di rigore riesce a superare in rovesciata l’estremo difensore e a portarsi in cima alla classifica marcatori con 7 reti. Il gioco vivo troverà l’equilibrio nel risultato quando il direttore di gara assegnerà un calcio di rigore per una spinta di troppo a due passi dalla linea di porta. D’Andrea dal dischetto è glaciale e senza problemi spiazza il portiere avversario chiudendo così il primo tempo sull’1-1. Nella ripresa lo spazio per le occasioni aumenta grazie ai continui contropiedi concessi in favore della Virtus ma a capitalizzare sarà il Cervinara grazie al calcio d’angolo al 20’ della ripresa dove Fusco è il più lesto di tutti nell’approfittare del mischione per siglare il 2-1. Si chiude così una partita che permette ai cervi di portarsi prima a una distanza minima di un punto e rende sempre più viva la lotta per il primato dove a cercar gloria li davanti non ci si dimentica un’altra protagonista, la Polisportiva Santa Maria del Cileno fermata anche essa sullo 0-0 a Scafati.

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Close