EccellenzaVN Calcio

Eccellenza Girone B – Cervinara e San Tommaso sconfitte per 2-1

l’Agropoli ringrazia e prepara la fuga per la vittoria del campionato

Nel girone B di Eccellenza l’Agropoli ringrazia e prepara la fuga. dopo la roboante vittoria per 4-0 al domicilio irpino del Solofra. I delfini approfittano del doppio passo falso dell’Audax Cervinara e del San Tommaso entrambe sconfitte per 2-1 contro il Castel San Giorgio e la Virtus Avellino.

L’Audax Cervinara ancora in festa per la vittoria della Coppa Italia di mercoledì cede nell’ostica trasferta salernitana. È il Castel San Giorgio ad accaparrarsi l’intera posta in palio battendo per 2-1 i cervi e allontanandosi sempre più dalla calda zona playout. Parte bene la squadra di mister Iuliano trova il goal del vantaggio poco prima del riposo grazie al tap in di Maio che sa sfruttare, senza entrare in fuorigioco, il cross nato dagli sviluppi di un calcio di punizione in favore dei rossoneri.
Nella ripresa è sempre il Cervinara che proverà a fare la partita in virtù dello svantaggio che penalizza Befi e compagni e la sua tenacia verrà premiata: sarà Fusco a riequilibrare il risultato poco prima della mezz’ora quando la sua girata dal limite elude anche il tentativo dell’estremo difensore rossonero per bucare la rete dell’1-1. Quando tutto lasciava presagire al pari finale, nonostante i numerosi tentativi ambo i lati per trovare il raddoppio, ecco che arriva l’episodio allo scadere che decide le sorti dell’incontro: è un’ingenuità di Ricci che costa caro al cervo con l’assegnazione del penalty in favore dei rossoneri. Malafronte è glaciale dal dischetto chiudendo così sul 2-1 il risultato finale.

Stesso risultato negativo per il San Tommaso che cede sotto di dardi della Virtus Avellino posizionata in una tranquilla classifica. Nella prima frazione di gioco, ricca di emozioni ma povera di goal, l’azione più ghiotta capita proprio in favore degli ospiti che guadagnano un calcio di rigore ma dal dischetto Carotenuto  si lascia ipnotizzare da Robertiello.
Allora accade tutto nella ripresa e nel giro di sette minuti: i padroni di casa trovano il vantaggio dopo dieci giri di lancette grazie a Cucinello che in pieno contropiede trova il colpo decisivo con deviazione che batte l’estremo difensore D’Agostino. Il San Tommaso nonostante lo svantaggio riesce a rientrare in gara grazie a un nuovo calcio di rigore assegnato al tre minuti dopo. Questa volta dal dischetto stavolta Carotenuto non sbaglia.
Nel finale quando il San Tommaso prova a colpire in tutti i modi saranno i padroni di casa ad accaparrarsi l’intera posta in palio grazie a Cibele che in un mischione d’area troverà il gol del 2-1 finale al 16’ della ripresa.

 

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close